giovedì 29 ottobre 2009

Il rinnovamento non è soltanto una questione anagrafica

E' soprattutto CONTENUTI

Firenze : " Gli affari dell'ex capo PD

Renzi: ruberie inaudite. Stop ad ogni costruzione

da IL CORRIERE della SERA del 28 ottobre 2009

FIRENZE - «Questi rubavano per sé - dice il sindaco Renzi - facevano cose inaudite. E mi hanno rubato pure la visibilità: io pedonalizzo l' area del Duomo e tutti scrivono della corruzione nel Pd per i lavori edilizi...». Il giovane sindaco Matteo Renzi parla dell' inchiesta giudiziaria che ha portato all' arresto dell' ex capogruppo Pd in Comune, Alberto Formigli, e all' indagine sull' ex presidente Pd della commissione urbanistica, Antongiulio Barbaro, e poi altri sei arresti tra funzionari, geometri comunali, architetti. I giudici hanno chiamato l' inchiesta «Mani sulla città», parlano di «corrosione dell' etica pubblica», l' ipotesi è che bastasse far fare i lavori, ristrutturazioni soprattutto, alla società Quadra per ottenere in Comune qualsiasi permesso.
(omissis)Renzi si è smarcato spesso dal suo partito, il Pd, in campagna elettorale e nei primi mesi di mandato e tanto più lo ha fatto nel settore più a rischio.
(omissis)
Renzi va all' attacco: «Io ho già riscritto tutto. A Firenze non si costruirà più neanche un metro cubo di cemento. Solo ristrutturazioni. E poi ci sarà un parco o un giardino raggiungibile a piedi in dieci minuti da ciascun cittadino». Renzi ha già stravolto molti antichi piani. Ha pedonalizzato l' area del Duomo, ha chiesto alle ferrovie di rinunciare alla faraonica stazione sotterranea progettata dall' architetto Foster (400 milioni di euro). Aspetta il progetto dei Della Valle per il nuovo stadio.


e ancora.......

l'inchiesta
L'ufficio intrallazzi per favorire gli amici
Complessi immobiliari che lievitano, aree verdi che spariscono, palazzi che spuntano nei cortili di altri palazzi togliendo aria e luce, variazioni ad hoc del prg, documentazione incompleta, oneri di urbanizzazione mai pagati



Renzi fa il bilancio e riparte
Al Teatro Comunale per la verifica dei 100 punti molte persone, ma pochissimo Pd.


Il sindaco si concede una lunga ci­tazione, il discorso di Pericle agli ate­niesi del 461 a.C., per spiegare la sua idea di città: «Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democra­zia. Qui ad Atene noi facciamo così. Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza...».

Allora si può rivedere un piano regolatore! Allora si può stoppare il TROPPO PIENO!

A Frascati hanno inaugurato LA BRETELLA. Ci hanno messo un anno per fare 600 metri di strada mentre BERLUSCONI "faceva finta di consegnare le nuove case a L'AQUILA" ( made in Baffino.....BAFFONE era più serio). Adesso vediamo quanto durano gli ulivi di Via Perazzeta !

Poi, quando vedrete gli insediamenti, capirete che avevo ragione nell'affermare " 1999/2009 IL DECENNIO PIU' SCIAGURATO PER IL TERRITORIO DI FRASCATI"

Buongiorno Italia

Pd, il messaggio di Veltroni a Bersani
«Un suicidio rifluire nel socialismo»



L'ex leader: «Impensabile coalizione con Udc e sinistra radicale. Serve vocazione maggioritaria». Il neo-segretario da Di Pietro: «Non saremo al No Cav day»



Pd, coltellata di Veltroni: "Socialismo? Suicidio"
L'ex segretario non nega un'accoglienza "tagliente" a Bersani che ha appena annunciato alleanze possibili con Udc e sinistra: "No a grandi coalizioni o a posizioni di sinistra: è un suicidio". Ma assicura: "Io non farò correnti"


La sapete l'ultima? Ora Bersani rispolvera Prodi E Rutelli lascia: "Per noi un tragitto differente"


Tutto riposto in cantina. Come si fa, passata l’Epifania, con le decorazioni di Natale e le statuine del presepe. Con Pierluigi Bersani finiscono in cantina «lo spirito di Obama» (che quel vanitoso furbetto d’un Franceschini intendeva render addirittura tangibile scegliendosi, per vice, l’italo congolese Jean Touadi), in cantina il cambiamento, il voltar pagina, il futuro migliore e diverso, il serracchianesimo, cioè la «ventata d’aria fresca» che avrebbero dovuto alitare i giovani rappresentati da quella simpatica patatona d’una Debora Serracchiani. Marcia indietro. Si torna all’antico, si pesca nell’antiquariato. Si riciccia la balena rossa, il mucchio selvaggio con i Bertinotti e i Pecoraro Scanio, la voglia di comunismo («Avrei difficoltà a stare in un partito dove la parola socialismo fosse un tabù», sono state le prime parole del neosegretario del Piddì, intendendo egli il socialismo non quello di Turati, ma quello «scientifico» di Carlo Marx), il centralismo democratico, le tessere e dunque lo strapotere di chi ne è padrone, quei galantuomini di Antonio Bassolino e Agazio Loiero in testa.





E a coronamento di questo mesto amarcord, a marchio, a sigillo della fuga all’indietro, Bersani - «il più genuino rappresentante del riformismo emiliano» - chiama o meglio invoca quell’ectoplasma di Romano Prodi a presiedere il Partito democratico.















Rimangono sempre i PRESTATORI di ULTIMA ISTANZA













E LE TRUPPE CAMMELLATE


















The Financial Time


Norway raises interest rate
First European monetary tightening since downturn


Risalgono i tassi in Norvegia

Higher interest rates
Published: October 28 2009 09:25 | Last updated: October 28 2009 16:08

The past year has seen an unprecedented monetary stimulus unleashed on the world – although it is not quite true that we have never been here before. In 1990, in response to the savings and loan crisis, Alan Greenspan cut rates, committed to keeping them low, and freely supplied funds to US banks. Such policies are common to today’s quantitative easing programs – although, as Andrew Hunt Economics notes, they were not called QE at the time. It was, perhaps, half QE.

The result was a familiar “melt-up”. Banks borrowed from the Federal Reserve at 3 per cent, and bought longer-dated Treasuries that yielded twice as much. Thus recapitalised, they created further liquidity, engendering a rapid financial recovery. Equity markets soared, bond yields dropped, and emerging markets boomed. Recovery in the real economy followed three years after.

Brent 76.07 76.10 19:33:33
Light Sweet 77.59 77.62 19:33:38


Cambi EUR USD GBP CHF JPY
1 Euro - 1,4736 0,8984 1,5110 133,5300
1 Dollaro US 0,6786 - 0,6097 1,0254 90,6200
1 Sterlina 1,1139 1,6416 - 1,6838 148,7700
1 CHF 0,6613 0,9748 0,5943 - 88,3600
100 Yen Jap. 0,7489 1,0990 0,6730 1,1311 -


Tassi 360 gg
EONIA O/N 0,34
EURIBOR 1W 0,35
EURIBOR 1M 0,43
EURIBOR 3M 0,72
EURIBOR 6M 1,01
EURIBOR 9M 1,14
EURIBOR 12M 1,24



Da La NAZIONE
Il dibattito: è meglio essere di destra e andare con una escort, o è meglio essere di sinistra e frequentare un trans?

“Ciò che è accaduto a Marrazzo è terribile, conferma lo scadimento della lotta politica in Italia”. E poi il Cavalier Berlusconi, secondo quanto riporta Marco Conti del Messaggero, avrebbe parlato anche di “gogna mediatica”, di “un tritacarne, lo stesso dove sono finito io prima di lui”. E ancora: “Ciò che pesa in queste vicende è il massacro che subisce la famiglia. Io ne sono qualcosa”.



Shrinking dollar helps U.S. economy but sets off alarms overseas


By Anthony Faiola
Washington Post Staff Writer

Wednesday, October 28, 2009; 12:42 PM

LONDON -- The dramatic decline of the U.S. dollar is aiding the American economic recovery but setting off alarm bells overseas, with corporate executives, politicians and pundits calling it among the biggest threats to the rebounds underway in Europe and Japan.

Mounting concern abroad over the shrinking dollar is underscoring how exchange rates have emerged as a growing source of friction in the aftermath of the Great Recession, with many nations jockeying for the weakest currency to boost exports and protect their domestic markets from foreign competition.

The dollar has taken a steep tumble -- down 18 percent against the euro over the past 12 months, and more than 40 percent against the South African rand and Australian dollar -- as U.S. officials have effectively diluted its value, printing money and adopting near zero interest rates to jump-start the American economy.

The moves have sharply improved the U.S. trade deficit, as everything from American-made cellular phones to furniture suddenly become more competitive both at home and overseas while giving foreign manufacturers more incentives to create jobs in the United States. Leading analysts now say the severity of the current downturn in the United States as well as the unemployment rate would be markedly worse without the weak dollar.

mercoledì 28 ottobre 2009

Una perla degna di una oreficeria


" Le ferite a volte rinforziscono"

Fresca fresca, di primo mattino, ti fa iniziare bene la giornata !

Solita rassegna e discussione sui fatti del giorno prima a LA7 OMNIBUS

Se ne esce così un ONOREVOLE, laureato........ ex magistrato......

bacchettone sulle regole ed i principi !

Volete sapere chi è?

IL 5 DICEMBRE sarete soddisfatti : sarà in piazza insieme a RIFONDAZIONE COMUNISTA


Magari ci saranno anche gli alleati....... Rosina.....Rosy.......Agazio...... Antonio 'a Napule......

A margine, vorrei esprimere la mia sincera vicinanza alla signora Marrazzo e soprattutto ai figlioli, vittime innocenti di visioni avanzate della società

Perchè a chiacchiere la sinistra è sempre avanti a tutti, più acculturata, più evoluta,particolarmente attenta alla dignità della donna.

Poi andatelo a spiegare alle mamme, alle mogli, ai figli e alle figlie che papà ama un trans !

martedì 27 ottobre 2009

I tanti interrogativi che Bersani pone.



A VOLTE RITORNANO









Una grande vittoria quella di Bersani, che proietta il PD verso un futuro nuovo: L'ULIVO




Si allarga il Parterre de Roi verso nuovi soggetti politici.











Subito si affacciano con dichiarazioni le nuove forze.
Ferrero, di Rifondazione Comunista chiede da subito una manifestazione unitaria contro Berlusconi.

Gli fa eco Di Pietro: TUTTI INSIEME, ovvero tutti con D'Alema per riportare a Palazzo Chigi la Merchant Bank che non parla inglese, quella per intenderci dei CAPITANI CORAGGIOSI.

Tutto bene dunque!

Ma come avviene nei momenti di particolare intensità sismica, anche in politica salgono in superficie gli effetti delle piattaforme in movimento.

Ristabilito l'ASSE D'Alema, Di Pietro, Ferrero il riscaldamento del clima provoca la deriva dei primi iceberg.


CHI VINCE, CHI PERDE, CHI ABBANDONA

Vincono naturalmente Bersani ed IL RINNOVAMENTO che, specialmente al SUD, vede l'affermazione delle giovani leve:

Antonio Bassolino, Rosa Russo Iervolino, Agazio Loriero......... giovani di cui sentiremo parlare !








Perde naturalmente LA TESSERA NUMERO UNO del "partito mai nato" ( definizione Rutelliana), che aggiunge anche il PD al palmaresse già nutrito di vari fallimenti ( scalata FIAT, scalata SGB, scalata Banco Ambrosiano, chiusura OLIVETTI)


Abbandona RUTELLI che, contrariamente a Bersani, proprio non ci si vede insieme a Di Pietro, Diliberto e Co. Per togliersi dal casino già visto in passato,fa rotta verso CASINI.

Il problema, ora che la rotta è verso l'estrema sinistra bolscevica, è capire cosa faranno le PASIONARIE: come si posizionerà ROSI BINDI , la democristiana ROSINA, nel partito novello?

E LIVIA TURCO? E madame BINETTI resterà o seguirà RUTELLI?

Intanto giunge notizia delle DIMISSIONI DEFINITIVE di PIERO MARRAZZO.

Non avrei voluto parlare dell'argomento, ma la dichiarazione di MARINO mi ci tira per i capelli.


"MARRAZZO ha dato una lezione al centrodestra"

Di che genere di lezione si tratta?

E mi sorge un dubbio immane:

VUOI VEDERE CHE UN TRANS E' MEGLIO DI 5 ESCORT !!!!!

A questo punto solo ANO ZERO e SANTORO potranno chiarire.

GAD LERNER non c'è riuscito !



ADERISCI ALLA CAUSA :

ELEZIONI REGIONALI 2010: NO MANIFESTO SELVAGGIO

http://apps.facebook.com/causes/349050

lunedì 26 ottobre 2009

Ha da venì Baffone !



Per ora fatevi bastare BAFFINO








Ha vinto LUI!

Si scrive Bersani, si pronuncia D'Alema.



Ha vinto anche qui, a Frascati, smentendo e ribaltando il voto degli iscritti evidentemente distanti dagli umori del popolo.


E nell'attesa dei numeri definitivi, nazionali, che consentano un più rotondo commento, fatemi fare una considerazione:

SPORCARE FRASCATI PORTA JELLA !





A buoni e futuri intenditori........ poche parole

ADERISCI ALLA CAUSA :

ELEZIONI REGIONALI 2010: NO MANIFESTO SELVAGGIO

http://apps.facebook.com/causes/349050

BANKITALIA PRECISA




Nuova tegola sulle banche. Via Nazionale precisa i parametri di ponderazione crediti.

Nella valutazione della rischiosità dei crediti, i mutui garantiti da ipoteca immobiliare vengono "ponderati" al 35% del loro importo. Ma se questo vale per i finanziamenti a mutuatari privati, è il caso dei tanti clienti che abbiano acquistato con un mutuo la propria abitazione, il procedimento non è parimenti applicabile alle Società Immobiliari. Se, infatti, per un privato cittadino il mutuo viene concesso sulla base della capacità di rimborso in genere costituita dallo stipendio disponibile, non è così per le sopradette Società.

La circolare 263 sulla vigilanza prudenziale recita con chiarezza:" la capacità di rimborso del debitore non deve dipendere in misura rilevante dai flussi finanziari generati dall'immobile che funge da garanzia, ma dalla capacità del debitore di rimborsare attingendo ad altre fonti di reddito".

Con linguaggio non diversamente interpretabile, la Banca d'Italia boccia tutti quei finanziamenti finalizzati ad investimenti immobiliari speculativi. Basati cioè ed essenzialmente sui fondi avuti a mutuo. O se volete a "forte leva" o in senso tecnico "leveraged by out".

In parole povere, è il caso di quelle "confraternite" che acquistino o edifichino un complesso immobiliare del valore di 10 milioni o dieci miliardi di euro mettendone uno/due di tasca propria.

E il resto? Lo mette " l'amica banca".

Alla faccia delle piccole imprese a corto di finanziamenti.

Il CASO RISANAMENTO docet.

Il CASO " CAPITANI CORAGGIOSI" nell'affaire TELECOM pure.

Per RISANAMENTO il Tribunale di Milano ha chiesto il fallimento e sta valutando i piani di salvataggio; per Telecom i miliardi di debito stanno ancora lì a testimoniare l'assurdità dell'operazione.

Tali finanziamenti, secondo la circolare Bankit, non potranno fruire della preferenziale ponderazione al 35% ma potrenno giungere ad un peso di rischio pari anche al 100%. Il riflesso sul rating non mancherà di farsi sentire.

domenica 25 ottobre 2009

Sports Festival Tulum 2009

Evento: Extreme Control present in Tulum Sports Festival Tulum 2009




Inizia: Domani, 25 ottobre alle 0.25
Termina: lunedì 7 dicembre alle ore 3.25

Luogo: El Paraiso Beach Hotel Tulum Q.Roo Mexico







"HI DO NOT MISS IT IF YOU WILL BE AROUND TULUM, PLAYA DEL CARMEN, CANCUN .GREAT FESTIVAL WITH FUN AND MUSIC!!!!!! MORE INFO Marco info@extremecontrol.net".




sabato 24 ottobre 2009

Crisi alle spalle? Magari !


La lezione non è servita. Si lavora per mettere in campo il Crash finale



Quando sento e leggo l'OPPOSIZIONE di governo dire e scrivere che non s'è fatto abbastanza contro la crisi finanziaria prima e la recessione economica poi, mi rendo conto che siamo all'irresponsabilità assoluta.
Certo, tutto è migliorabile, tutto è proponibile in maniera più incisiva; ma dire che il GOVERNO non abbia fatto nulla significa autoattribuirsi la patente d'incompetenza.

FRANCIA, INGHILTERRA, STATI UNITI avevano un debito pubblico pari al 60/70% del PIL. L'Italia non è mai scesa sotto il 104%

Loro avevano possibilità di "mettere risorse" a noi precluse; questo certa "sinistra storica" se lo mettesse in testa.

Debito pubblico EREDITA' di una classe politica immarcescibile che ancora "munge" irresponsabilmente le mammelle della mucca.

Potremmo essere appena ai prodromi del dramma; non abbiamo ancora visto la fase finale; quella cioè delle aziende che chiudono con la sequenza dei birilli o del domino, con relativa aggiunta di disoccupazione.

Negli USA, nel sistema finanziario a stelle e strisce, già si sta operando per predisporre il NUOVO CRASH.

E sulla ripresa non fatevi illudere da quegli stessi che non seppero prevedere la caduta.

La crisi nasce da una irresponsabilità finanziaria di banchieri anglosassoni, e da controllori inefficaci, che di grande avevano soltanto gli stipendi. Basandosi su strumenti econometrici poi rivelatisi sballati, hanno confezionato strumenti finanziari regolati su algoritmi alla prova fallimentari. Il sistema era una tavola imbandita sulla quale pascolavano in tanti: banchieri, finanzieri, notai, costruttori immobiliari, avvocati, politici. Insomma c'era di tutto e per tutti in quel ricco buffet finalizzato a consentire l'acquisto di una casa anche a chi non poteva sostenere le rate di mutuo che per tale acquisto venivano concesse.

Quei mutui, i famigerati subprime ovvero mutui concessi anche agli incapienti, vera MERDA FINANZIARIA, sono stati poi distribuiti in giro per il mondo tramite strumenti cartacei che li rappresentavano.

Il concetto era: UN GRANDE RISCHIO SPEZZETTATO IN MILLE PARTI NON FA MALE A NESSUNO. ANZI, FACEVA DEL BENE A COSTRUTTORI, NOTAI, BANCHIERI E COMPAGNIA CANTANDO !

EBBENE, NON E' BASTATO !

E se oggi PECHINO è indiziata gravemente per una BOLLA IMMOBILIARE, l'ORO è schizzato a livelli storici intorno ai 1050/1060 dollari l'oncia (28,35 grammi). Per ben capire parliamo di 47.809 lire circa al grammo. ( 1050$:1,5= 700€ : 1937,26 = 47.809 lire).

Sulla quantità di ORO FISICO, esistente al mondo,è stata "costruita" carta rappresentativa pari a 200 volte il suo valore: è il gioco dei derivati che torna. I DERIVATI, cioè quella CACCA FINANZIARIA che George SOROS definì ARMI DI DISTRUZIONE FINANZIARIA DI MASSA.


NON SOLO

Joseph Stiglitz, professore alla Columbia University e Premio NOBEL dell'economia nel 2001 ( titoli che il passato dimostra non immunizzanti dal dire stupidagini)rileva da parte sua che "le banche statunitensi una volta definite TOO BIG TO FAIL- troppo grandi per fallire- sono diventate ancora più grandi. E arriverà un nuovo momento che torneranno dal Governo per dire che Washington non potrà lasciarle fallire"

Di più: " abbiamo bisogno di nuove regole sui derivati, sui predatory lending, cioè tutte quelle forme di credito jugulare, dai prestiti immobiliari alle carte di credito". Regole ovvie, ma che tardano a venire.

Nel frattempo le case d'affari USA non hanno perduto il vizio; il rapporto fra mezzi propri ed investimenti è giunto in troppi casi a multipli superiori a quelli presistenti il grande crollo.



In Olanda giorni fa la Banca Centrale ha preso il controllo di DSB BANK per salvarla dalla sfiducia dei suoi clienti e dalla conseguente corsa ai riscatti.

Ed in Italia?

Le nostre banche, pur se più prudenti, non sono da meno quanto a vessazioni. Abolita la COMMISSIONE DI MASSIMO SCOPERTO TRIMESTRALE, applicata sulla punta massima di utilizzo del fido, l'hanno sostituita con la COMMISSIONE di DISPONIBILITA' FIDO. Una commissione pagata solo per il fatto di mettere una linea di credito a disposizione del cliente. Solo che questa viene calcolata sull'intero importo, indipendentemente dall'utilizzo. Ovvero la si paga anche se non si utilizza la facilitazione.

Daltronde aumentano gli accantonamenti in conto sofferenze future che Bini Smaghi, membro della BCE, preannuncia sostanziose.

E la stessa proroga di un anno del pagamento delle rate in mora dei mutui cos'altro è se non un "mascheramento" di sofferenze?

Fra le funzioni del Governo c'è anche quella d'infondere fiducia.

Ma sentir dire che il peggio è alle spalle o che il Governo, con quel debito pubblico alle spalle, abbia fatto poco o nulla è il massimo dell'incompetenza.

Semmai sarebbe da gettar lo sguardo sulle tante auto blu che circolano per Roma e nelle varie sedi istituzionali di Province, Regioni e Comuni sparse nel BelPaese, sui tanti denari buttati in assunzioni "farlocche" nei tanti "carrozzoni" pubblici che in questi giorni emergono alle cronache, sui tanti privilegi dei politici, dei magistrati e sulle ruberie che a destra e a manca spesso esplodono. Si potrebbe anche fare il conto delle tante SAGRE della SALCICCIA di Bertolasiana memoria, delle tante "consulenze" elargite a pioggia dagli Enti Pubblici ai propri "clientes" elettorali. Ecco, si potrebbe far le pulci a tutto ciò per estrarre risorse da dedicare a ricerca, competitività aziendale ecc.
Ma chi lo dovrebbe fare? Forse questi "politicanti" che ci ritroviamo?

Si potrebbe, infine, anche decidere di campare tutti di assistenzialismo e politica, basti sapere che la campana non tarderà a suonare.




MF Dow Jones 23.10 15:07 - Usa: Bernanke, Congresso deve agire su riforma finanziaria CHATHAM (MF-DJ)--


Il presidente della Fed Ben Bernanke e' tornato a chiedere al Congresso di intervenire per riformare le regole della finanza durante un incontro organizzato dalla Federal Reserve di Boston.

Bernanke ha esortato "a non perdere di vista il rafforzamento del quadro legislativo per aiutare a prevenire il ripetersi degli eventi degli ultimi due anni". "Regolatori e supervisori possono fare molto, ma e' necessaria un'azione di riforma generale da parte del Congresso".

"L'azione legislativa -ha proseguito Bernanke- e' necessaria per creare nuovi meccanismi di controllo sull'intero sistema finanziario".

Il presidente della Fed non ha rilasciato dichiarazioni sulle prospettive economiche e valutarie, ma ha osservato che "le condizioni finanziarie sono migliorate considerevolmente".

Bernanke ha dichiarato inoltre che la Fed sta lavorando per assicurare l'adeguata capitalizzazione delle banche e la qualita' degli asset. Altre misure riguardano l'introduzione di standard sul capitale che siano anticiclici e promuovano il mantenimento dei capitali durante periodi di crisi. red/est/lca

(END) Dow Jones Newswires



Strauss-Khan:ripartita la crescita
Permangono i rischi, per l'occupazione ci vorra' tempo

23 ottobre, 15:33


(ANSA) - NEW YORK, 23 OTT - La 'paura si e' trasformata in speranza': il motore della crescita economica e' ripartito', ha detto il direttore del Fmi, Strauss-Khan. E tuttavia ha aggiunto che questo 'non significa che la crisi e' finita: restano molti rischi. L'attivita' e' ancora dipendente dal sostegno politico e un ritiro prematuro di questo supporto potrebbe uccidere la ripresa'. E ancora: 'Ci vorra' ancora del tempo prima che l'occupazione segua questo trend'. L'economia crescera' del 3% nel 2010.



Oltre 1 mln di pmi rischia chiusura
Morandini, non ci sono ordini, straordinaria difficolta'

23 ottobre, 18:03



ANSA) MANTOVA, 23 OTT - "Oltre un milione di piccole imprese sono a rischio' chiusura nei prossimi sei mesi." Ha detto il presidente della Piccola industria. Giuseppe Morandini, in occasione del Forum che si e' aperto oggi a Mantova ha aggiunto: 'Non ci sono ordini, viviamo in una situazione di straordinaria difficolta''. 'Da uno studio fatto con l'universita' di Perugia - ha spiegato Morandini - emerge che un terzo delle imprese sta andando bene, un terzo e' in mezzo al guado, un terzo sta soffrendo'.

venerdì 23 ottobre 2009

La vecchia politica è dura a morire.






Consiglio Comunale del 19 ottobre: una perdita di tempo che ci si poteva risparmiare

Queste foto furono pubblicate in primavera,a ridosso delle elezioni comunali. Che la Piscina Comunale fosse in queste condizioni era noto.
Che ripetutamente nel tempo aspiranti Sindaci ed aspiranti Assessori avessero giurato che l'avrebbero riaperta era altresì agli atti. Che non avessero mantenuto l'impegno pure.

E allora di cosa ci si lamenta se poi viene a Frascati STRISCIA LA NOTIZIA e spiffera a livello nazionale questo stato?

E perchè scrive contrariata una gentile giornalista del fatto che sul sito web di Mirko Fiasco si evidenzino situazioni di disservizio, quand'anche non di degrado? E cosa si dovrebbe fare? Dovremmo battere le mani come Pulcinella?




Il compito precipuo di una libera informazione, sia esso espletato tramite un foglio o tramite medialità, non è forse "fare la guardia" al potere? E mi sia consentito il termine , ma " me ne frego" se un consigliere di maggioranza, di fronte alle evidenze, definisce " TEOREMI" le bacchettate sulle mani degli ASSESSORI preposti.

FOTO parla se ASSESSORE dorme !

Si provveda quindi se non si vuole che simili "emozioni" conservino una loro "continuità".

Ma veniamo al dunque.

Di cosa si doveva discutere in questo
"CONSIGLIO COMUNALE SPECIALE" ?

I partiti di opposizione avevano avanzato una richiesta di ripristino della PISCINA COMUNALE.

Avverso questa richiesta, la GIUNTA e la MAGGIORANZA che la sostiene opponevano il loro progetto di costruire nel sito un asilo nido con annessa una piscina ( quella piccola preesistente ) per avviare ad attività natatoria i bambini e i portatori di disabilità.

Fa nulla, a mio modesto avviso, che si radunino 1000 persone su FACEBOOK per chiedere il ripristino del passato.

Probabilmente ignoravano che tale progetto era presente nel PROGRAMMA ELETTORALE del Sindaco DI TOMMASO. Era altresì previsto nel PIANO TRIENNALE delle OPERE 2008/2010.

ERA PERTANTO VINCOLANTE politicamente parlando.

Ciò nonostante, per 4 ore e mezza s'è stati a discutere sull'argomento. S'è parlato del nulla ! In linea di principio, se presentare un PROGRAMMA ELETTORALE agli elettori ha un senso, coerenza ed etica politiche vogliono che l'eletto vi dia seguito.

Certo, si può e si deve prestare ascolto a suggerimenti ed obiezioni, ci mancherebbe!

Ma ove queste non fossero ritenute gravi, sorte all'improvviso, non considerate o sottovalutate al momento della stesura del programma, il documento programmatico è strumento che inchioda il SINDACO NOVELLO alla sua realizzazione.

Abbia vinto per un solo voto in più o per diecimila che differenza fa? E se in passato il programma fosse stato disatteso da altri o stravolto o ignorato, quella sarebbe stata circostanza per crocifiggere i meschini che s'allontanarono dall'impegno preso col loro elettorato e non già circostanza per asserire la fattibilità di tale pratica.

Non aveva forse sostenuto Vincenzo Conte che in caso di sua vittoria avrebbe "smontato la ZTL"? E nel caso avesse vinto di un sol voto.....come lo si sarebbe potuto attaccare se allo "smontaggio" avesse dato corso?

Ma tant'è dicevo a monte, la vecchia politica è dura a morire nonostante i nuovi innesti !

Invece di procedere speditamente nel corso del Consiglio, ovviamente precisando le proprie posizioni, s'è dato corso ad un rituale fatto di interventi, battibecchi,riproposizioni fino alla noia delle stesse solfe. Prima nella discussione, poi nelle dichiarazioni di voto personali, poi nelle dichiarazioni di gruppo.

Ma a cosa serve questa recita dopo ore di discussione nelle quali tutti hanno detto tutto ?

E' stata forse l'inusuale presenza di una cinquantina di concittadini, parte interessati alla piscina, parte al REGOLAMENTO ANIMALI a mettere carburante e vigore oratorio ai consiglieri?

E poichè in Consiglio Comunale il pubblico ha diritto di assistere in silenzio, per quel poco che conta voglio dire la mia da questo blog.

La Piscina Comunale in quel sito appartiene ad una FRASCATI d'altri tempi.

UNA FRASCATI CHE NON C'E' PIU'.

Via Fausto Cecconi, oggi considerata centro, era una delle periferie frascatane. Le auto negli anni 70/80 non erano numericamente quelle che oggi circolano sulle nostre strade. In piscina ci si recava A PIEDI. Io non so chi abbia operato affinchè QUELLA FRASCATI SPARISSE. E dico non so per non dover fare i nomi dei tanti che su quegli scranni consigliari si sono accomodati senza una "visione" del nostro futuro, senza un "progetto complessivo", ma troppo spesso per personali interessi.

Sta di fatto che oggi trasferire in quell'area un traffico veicolare di accompagno e ripresa, o di parcheggio, di una pletora di "clienti" pervenuti dalle città vicinori e dalle periferie romane sarebbe il colpo di grazia a questa città.

Di più: chi amministrerebbe l'affare?

I Consiglieri Comunali ignorano forse la fallimentare gestione delle "partecipate" comunali? Le elenco :

STS : perdita 2008 euro 159.000

Promozione Castelli Romani : perdita 2008 euro 298.000

Consorzio GAIA : lasciamo stare per amor di patria.

E' COMMISSARIATA!


Che si fa...... si apre un altro buco? Non basta il MUSEO con il suo deficit annuale di circa 380.000 euro?

E ancora: se i CONSIGLIERI COMUNALI prestassero attenzione ai documenti loro consegnati( vale per gli anziani, ma serva anche ai nuovi innesti), già nella Relazione Previsionale e Programmatica per il periodo 2008- 2010 veniva comunicato (pag 3)che la popolazione in età prescolare ( 0-6 anni)era pari a 1.208 unità. Aggiungiamo a questi "i forestieri", ai quali il nostro Comune presta servizi senza che i Comuni vicinori facciano altrettanto.

Oggi sappiamo che i bambini FRASCATANI in età nido (0-3 anni) sono 750, di cui 230 nel solo CENTRO. Ma di cosa stiamo parlando!!!!

Semmai si sarebbe dovuto discutere del ritardo con il quale le passate amministrazioni hanno operato. I 60 posti presso il NIDO di VIA PIETRA PORZIA non sono altro che una risposta colpevole, tardiva e insufficiente al problema. Ben venga quindi un asilo nido in Via FAUSTO CECCONI col quale si salirebbe ad una offerta complessiva di 160 posti contro 750 possibili fruitori; altro che PISCINA COMUNALE ad uso borgatari!

Ma il Consiglio Comunale di lunedi ha fornito altre "perle".

E mi riferisco al "Regolamento Comunale sulla tutela degli animali".
Un regolamento approvato all'unanimità in commissione,da liquidarsi nel giro di 10 minuti, ha visto astensioni e voti contrari dell'OPPOSIZIONE in seguito all'inserimento di una modifica.



E' poi " ricicciata" la questione della trasparenza dei lavori.

Ma questo è un altro problema; mi ci dedicherò successivamente.

Buongiorno Italia

Auto: -3,5% consumi di carburanti
Arriva a -10% il gettito fiscale

23 ottobre, 16:04
ANSA) - ROMA, 23 OTT - Da gennaio a settembre per effetto della crisi gli automobilisti italiani hanno ridotto del 3,5% i consumi di benzina e gasolio. Nello steso periodo, per effetto della diminuzione dei prezzi alla pompa, il calo della spesa per questi carburanti e' sceso del 23% e rilevante e' stato anche anche l'impatto sul gettito fiscale (-10%). E' quanto emerge da un'elaborazione condotta del Centro Studi Promotor (Csp) su dati del Ministero dello Sviluppo Economico.




23.10 15:30 *Platino: Londra, fixing p.m. a 1372,00 usd/oncia (a.m. 1369,00 usd) MF Dow Jones




L’archivio del Vasari rischia di diventare russo


Centocinquanta milioni di euro. È la cifra sborsata da una holding russa per aggiudicarsi uno dei più importanti archivi storico-artistici del mondo, quello del pittore, architetto e storico Giorgio Vasari, conservato nella casa Vasari ad Arezzo





Brent 79.55 79.58 11:54:12
Light Sweet 81.23 81.26 11:54:11






Cambi EUR USD GBP CHF JPY
1 Euro - 1,5028 0,9009 1,5116 137,9300
1 Dollaro US 0,6653 - 0,5995 1,0054 91,7700
1 Sterlina 1,1095 1,6681 - 1,6776 153,0800
1 CHF 0,6611 0,9938 0,5954 - 91,2400
100 Yen Jap. 0,7248 1,0850 0,6532 1,0949 -
Tassi 360 gg
EONIA O/N 0,35
EURIBOR 1W 0,35
EURIBOR 1M 0,43
EURIBOR 3M 0,73
EURIBOR 6M 1,02
EURIBOR 9M 1,15
EURIBOR 12M 1,25






Maroni: "Election day, amministrative e regionali insieme il 28 e 29 marzo"

Roma - Al voto in un'unica tornata. "Nei prossimi giorni proporrò un decreto per accorpare le prossime elezioni regionali e quelle amministrative il 28 e il 29 marzo". Lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel corso di un incontro con gli amministratori locali a all’Aquila. L’eventuale ballottaggio si svolgerà quindi l’11 e il 12 aprile. "Sono un migliaio - ha spiegato Maroni - i comuni che andranno al voto e un centinaio quelli con popolazione superiore ai 15 mila abitanti". E si voterà regolarmente anche in Abruzzo.





Usa: prezzi case e leading indicator


La Federal Housing Finance Agency ha comunicato che negli Stati Uniti il mercato immobiliare residenziale ha mostrato ad agosto una flessione dei prezzi pari allo 0,3% rispetto a luglio e del 3,6% su base annuale. Il leading indicator, che misura le prospettive dell'economia Usa, ha mostrato a settembre un rialzo per il sesto mese consecutivo, toccando i livelli più alti dall'ottobre del 2007. L'indice, curato del Conference Board e che prevede le tendenze economiche dei prossimi sei-nove mesi, è infatti salito nel mese dell'1%, il tasso massimo dal 1983, a 103,5 pts dopo un +0,4% di agosto (rivisto da +0,6%), a fronte di attese medie che indicavano una crescita dello 0,8%.


MF Dow Jones 22.10 16:01 - *Usa: +1% m/m superindice settembre




Crisi: -16,3% in 09 fatturato deflazionato industria in Italia (Intesa)


MILANO (MF-DJ)--Nel 2009 l'industria italiana accusera' un ridimensionamento senza precedenti dei livelli di attivita', con una caduta del 16,3% del fatturato deflazionato e con rilevanti effetti sulle condizioni di redditivita', gia' compromesse da un difficile 2008.

E' quanto emerge da un'analisi condotta da Intesa Sanpaolo e Prometeia che e' stata presentata oggi a Milano in occasione del 76* Rapporto Analisi dei Settori Industriali. La rapidita' e l'intensita' della caduta del fatturato e' stata tale da poter essere solo parzialmente compensata dalla riduzione dei costi, conseguente al rientro dei prezzi delle commodity e al contenimento dei costi fissi del lavoro, imponendo una flessione dei margini stimata di poco inferiore al 2%. Il Roi scendera' al 3,4% come effetto della riduzione dei margini e della bassa rotazione del capitale.

Secondo il rapporto, la crisi continuera' a condizionare i risultati economico-finanziari del manifatturiero italiano anche nei prossimi anni e la ripresa sara' lenta, difficile e non priva di rischi e imporra' una forte selezione del manifatturiero italiano. Alessandra Lanza, responsabile Ricerca Economica di Prometeia, ha spiegato infatti che "ci vorra' qualche anno per tornare ai livelli del 2007" e comunque "l'arena sara' piu' piccola e piu' affollata".

La crescita del manifatturiero italiano, secondo quanto si e' appreso dall'indagine, si rivelera' quindi molto modesta (+1,6% medio annuo nel biennio 2010-2011) e i processi di ristrutturazione e selezione connessi alla riduzione attesa nella base produttiva impatteranno positivamente sulle condizioni di redditivita' delle imprese. Il Roi e' previsto salire al 5,2% nel 2011 per la media manifatturiera, valore comunque inferiore di oltre 4 punti a quello del 2007.

Nello scenario delineato dal rapporto, solo i comparti meno penalizzati nell'attuale fase, cioe' largo consumo e farmaceutica, potranno tornare ai livelli del 2007 nel prossimo biennio. Anche l'alimentare ritrovera' livelli simili a quelli pre-crisi, nonostante una crescita del fatturato ed una redditivita' che rimarranno inferiori a quelle del manifatturiero, mentre tra i settori che usciranno piu' ridimensionati ci sono metallurgia, autoveicoli e moto, elettrodomestici, intermedi chimici e altri intermedi, penalizzati dal permanere di un eccesso di capacita' produttiva a livello mondiale.


Barack Obama to order salary cuts at bailed-out firms•
President Obama's 'pay tsar' looks to curb boardroom excess
• Executive packages to fall by 50% on average


Andrew Clark in New York guardian.co.uk, Thursday 22 October 2009 01.33


The US government is preparing to order bailed-out banks and car companies to slash the cash salaries of their top executives by an average of 90% in an effort to quell outrage over multimillion-dollar boardroom excess.

Kenneth Feinberg, the US treasury's so-called pay tsar charged with vetting remuneration, intends to tell seven struggling firms still dependant on taxpayer dollars that their 25 highest-paid executives must accept severe year-on-year cuts. The biggest drops will be in salaries. But after taking into account bonuses, stock options and other elements, total pay packages are set to fall by an average of about 50%.


Sempre guerra fra Obama e Murdock

Obama Compares Fox News to Talk Radio, Says He's Not 'Losing Sleep' Over Controversy
Several top White House advisers have gone on other channels to criticize Fox News' coverage of the administration

FOXNews.com


President Obama spoke publicly for the first time Wednesday about his administration's portrayal of Fox News as an illegitimate news organization -- only to say he's not "losing sleep" over the controversy.

Obama, in an interview with NBC, at first attempted to deflect a question about the White House's criticism of Fox News, saying "the American people are a lot more interested in what we're doing to create jobs or how we're handling the situation in Afghanistan."
The interviewer then pressed, noting that Obama's advisers have targeted the network openly.

"I think that what our advisers simply said is, is that we are going to take media as it comes," Obama said. "And if media is operating, basically, as a talk radio format, then that's one thing. And if it's operating as a news outlet than that's another. But it's not something I'm losing a lot of sleep over."

Several top White House advisers have gone on other channels to criticize Fox News' coverage of the administration, dismiss the network as the mouthpiece of the Republican Party and urge other news organizations not to treat Fox News as a legitimate news station.

And on Tuesday, Press Secretary Robert Gibbs said White House officials "render (that) opinion based on some their coverage and the fairness of that coverage."

But asked how Fox News was different from other news organizations, Gibbs mentioned the channel's 5 p.m. and 9 p.m. shows, in an explicit reference to "Beck" and "Hannity" -- even though those two shows represent opinion programming.

Informed that those hours are for opinion programming, Gibbs said: "That is our opinion."

Michael Clemente, senior vice president of news for Fox News, issued a statement Tuesday defending the company.

"Hundreds of journalists come to work each day at Fox News all deeply committed to their craft. It's disappointing that the White House would be so dismissive of their fine work and continue their vengeful war against a news organization," he said.

giovedì 22 ottobre 2009

Sabato tutti al Comune

Cellule Staminali
la frontiera della scienza dei nostri giorni
Sabato non mancate



Si ho deciso.......

Se mi faranno votare........



il 25 ottobre voterò BERSANI

Anche se dietro di Lui c'è D'Alema, ha una squadra di giovani capaci di neutralizzarlo.

Un vero TRIO DE LA MUERTE

ANTONIO BASSOLINO
















ROSA RUSSO IERVOLINO




















AGAZIO LORIERO








Il meglio del nuovo che avanza !


Però...... mica sono così sicuro!!!!

Questo non è capace neppure di controllare gli attacchini......come farà a controllare un partito?




certo che pure gli altri.....come si fa a votarli?










Compagni....sapete che vi dico?


Vedetevela fra di voi........questi non sono stati ancora eletti e già fanno sti danni ! FATE VOBIS !

Buongiorno Italia

Condono-lampo per la villa di Santoro

Il fustigatore dei costumi compra casa da un milione di euro ad Amalfi. Problema: c’è un abuso e la regolarizzazione viene negata da 23 anni. Ma per lui la giunta di sinistra fa il miracolo. Mistero: Il venditore si chiama come un consigliere del Pd. Ma l'interessato nega: è un cugino omonimo


Travaglio, la Cassazione: diffamò l'ex giudice Verde
Deve risarcire 5mila euro


Marco Travaglio e la Garzanti dovranno risarcire con 5mila euro l’ex giudice Filippo Verde per i danni subiti in relazione al contenuto diffamatorio di un brano del libro "Il manuale del perfetto inquisito


Minacce al premier, indaga la procura di Roma

Dopo la rivelazione di numerosi forum su Facebook che invitano all’odio contro il premier, la procura apre un fascicolo ipotizzando il reato di "minacce gravi". Alfano: "Perseguire e trovare chi, inneggiando all’odio e all’omicidio, commette un reato penale". La Russa: "Nessuno dei soloni politically correct interviene?"


L’antiberlusconismo fallisce pure all’estero
Bella rappresentazione del paese in Europa: complimenti!

Questa volta ce l’hanno fatta: gli eurodeputati della sinistra si sono coperti di ridicolo! Hanno tentato di bloccare i lavori del Parlamento europeo per proporre sterili polemiche politiche interne. Non solo! Hanno respinto, con il loro comportamento, il saggio invito che il 25 settembre il presidente della Repubblica Napolitano aveva rivolto a noi eurodeputati italiani di non trasformare il Parlamento europeo in una cassa di risonanza di polemiche o ancor peggio in un’istanza d’appello rispetto a quanto deciso nei parlamenti o negli esecutivi nazionali.
Ieri a Strasburgo è fallito miseramente l’ennesimo goffo tentativo della sinistra di utilizzare la platea europea per screditare l’Italia e il governo Berlusconi. Stesso copione della precedente tornata di Bruxelles, stessi figuranti: Di Pietro, Sassoli e soci con l’avallo dei vari Schulz, Verhofstadt e della new entry socialista Hannes Swoboda.Un patto tra «gentiluomini» che hanno tentato di dare, ancora una volta, dell’Italia una visione deformata, dimostrazione di quel disprezzo che hanno del corpo elettorale che concede, invece, ampia fiducia al governo Berlusconi.


Vertice economico con Putin :accordi su Finmeccanica e Fiat


Il premier a San Pietroburgo. Sul tavolo la produzione di macchine agricole in Italia e una fabbrica di elicotteri in Turchia. Oggi videoconferenza con Erdogan sul gasdotto South Stream. Il faccia a faccia sul Mar Baltico tra Silvio Berlusconi e Vladimir Putin diventa un vero e proprio vertice economico-diplomatico, focalizzato - almeno ieri sera - sui temi della cooperazione commerciale. Sul tavolo accordi per Finmeccanica e Fiat nel settore auto, nella fabbricazione di elicotteri in Turchia e una possibile joint venture per la produzione di tram leggeri a San Pietroburgo. Mentre è rinviato ad oggi il corposo capitolo energetico, con tanto - fa sapere il portavoce di Putin, Dmitri Pescov - di collegamento in videoconferenza con il primo ministro turco Recept Erdogan per discutere del gasdotto South Stream.


Quanto costa il petrolio


Brent 79.22 79.25 11:15:37
Light Sweet 80.79 80.82 11:15:27


EUR/USD 1.4976 1.4978 11:15:38


22.10 16:29 *Oro: Londra, fixing p.m. a 1053 usd/oncia (a.m. 1054,75 usd) MF Dow Jones




Scivola l’Espresso: azzerato l’utile nei primi nove mesi
Tempi duri per la stampa che fa capo allo "SVIZZERO"



In discesa anche gli investimenti pubblicitari Tagliati 170 posti di lavoro rispetto a fine 2008

Crollano i profitti dell’Espresso: il gruppo editoriale chiude i primi nove mesi del 2009 con 1,2 milioni di utile netto consolidato, in calo del 97,2% rispetto ai 43,3 milioni del corrispondente periodo 2008. In discesa anche i proventi della pubblicità, che nei nove mesi hanno subito una riduzione del 22,3% rispetto al corrispondente periodo del 2008, attestandosi a 344,7 milioni, mentre i ricavi diffusionali sono rimasti sostanzialmente stabili (-0,8%). In particolare, quelli della Repubblica nei nove mesi «mostrano un’evoluzione leggermente positiva - spiega il gruppo in una nota - grazie al significativo aumento delle vendite in edicola», mentre i periodici, che rappresentano circa il 10% dei ricavi diffusionali del gruppo, mostrano una flessione dell’8,1% («più contenuta» quella dell’Espresso).

Che dire.......i GOSSIP salvano il "foglio rosa svizzero"


Delirio su Facebook/ A migliaia si iscrivono al gruppo 'Uccidiamo Berlusconi'. Il ministro Alfano: "Indagine sulla sicurezza del premier"

C'è chi si spinge a definirlo come "un ramo sovversivo della rete".

Definizioni a cui arriva qualche risposta: "Sono in questo gruppo da mesi e non ho mai letto reali pianificazioni di attentati o altro di quello che immagini.. questa è una simpatica goliardata". Alcuni commenti sono agghiaccianti: "500mila euro e mi offro volontario come killer", oppure "io invece dico senza mezze parole: lo vorrei morto perché sta rovinando il Paese". C'è chi immagina rapimenti: "Un anonimo autocarro alle quattro di mattina, il prelievo, e poi nulla", e chi dice: "personalmente non voglio che venga ucciso. Deve vivere fino a 100 anni, marcendo fra processi, pentiti mafiosi che lo accusano, insulti e minacce". E c'è anche un appello ad Obama: "sono certo che la sperimentazione del nucleare è attiva ed affinata, potrebbe incaricare uno dei suoi generale di dar ordine di inviare una piccolissima testata nucleare nella casa di silvietto? Grazie".

E ditelo no........ compagni che sbagliano !

mercoledì 21 ottobre 2009

Un NIDO da " campioni del mondo " !


Ero davvero curioso, per un duplice motivo





All'inaugurazione non c'ero andato, avevo altri impegni. Così, sentire la minoranza dare merito in Consiglio Comunale al Sindaco per il nuovo asilo nido di Via Pietra Porzia m'aveva incuriosito assai. "E che sarà mai" mi son detto. Ho cominciato a chiedere. Ma quanto è grande? Quanti pargoli ospita? Quanto è costata?

Perchè vedete, sarà una mia deviazione professionale, ma più che altro una mia ferrea convinzione, anche la migliore delle opere se strapagata diventa una "pecionata". E visto che sull'argomento la opposizione taceva ho pensato che fosse al riguardo edotta e nulla avesse da eccepire.


Però una voce m'era giunta: 2,6 milioni.....forse 2 milioni....... 200 mq, forse 300.....così quando un consigliere di maggioranza m'ha riferito che solo la cucina era costata 400.000 euro........le orecchie mi si sono drizzate. " E io me ne intendo!" ci ha tenuto a precisare!

L'avrà detto convinto? L'avrà detto per "farmela bere"?





Io posso bere una birra.....ma i numeri li analizzo, non li bevo! Così di prima mattina sono andato a visionare "la meraviglia"

E debbo dire che tale è !

Sull'area di circa 2.800 mq insiste un manufatto di circa 900 mq coperti, circondato dal verde, arioso e soleggiante all'interno. Un'opera di cui giustamente il Sindaco Di Tommaso, ma aggiungo io anche la passata Amministrazione, possono andar fieri.




E la cucina, vi chiederete?

Calmi....c'è anche quella, con tanto di possente frigo e bellissime stigliature

Ma non costa assolutamente 400.000 euro.

Troppo spesso il "dettaglio" dei costi sfugge a chi approva, o concorre ad approvare certe opere!



Consigliere si documenti....lei è rimandato !





Dunque un'opera bella ed efficiente costata 1.376.000 euro + IVA che, mi sia consentito andava precisato, capace di ospitare 60 bambini e che tuttavia non completa, a mio avviso, la necessità di asili nido per i frascatani. Ma questa è un'altra storia......ne parlerò in seguito.

Per ora godetevi le foto.





Che dicono i produttori uve?

C'è sconcerto in una categoria silente ed assente. Pochi parlano, tanti ruminano.....hanno paura perfino di farsi riprendere! A Roma erano meno di 10

Un commento da un produttore battagliero.

Il filmato fra i filari: se questa è economia....... BUONANOTTE AI SUONATORI !




Questo è il manifesto è stato affisso per le vie di Frascati, dal Consorzio Tutela Denominazione Frascati Doc.

Una Doc che fa discutere”.

Credo che ci sia poco da discutere con chi redige un manifesto dai contenuti discutibili. Non voglio aggiungere altro perché il manifesto si giudica da solo.

Il sistema industriale vinicolo frascatano tende con questo sistema ad appropriarsi delle uve prodotte dai viticoltori e poi chi avanza che aspetti, pagato sarà.

I redattori del manifesto a mio avviso hanno la visione distorta della realtà. Il manifesto è la prova dei metodi scorretti utilizzati dagli imbottigliatori del Frascati per arricchirsi alla faccia della fatica e del sudore dei viticoltori.

Da quanto mi risulta, sembrerebbe che con i compensi si pagheranno si e no i costi della vendemmia.

Determinare il prezzo delle uve dopo vendemmia lo trovo di una scorrettezza unica, credo che solo a Frascati si usino questi metodi.

Tra i redattori del manifesto, c’è anche il Direttore della “prestigiosa” azienda imbottigliatrice Fontana Candida. Prestigiosa? Mi domando: il Direttore di una azienda come Fontana Candida che aderisce a detti metodi crea prestigio ad una azienda di fama internazionale?

Una azienda che acquisisce il 50% della produzione viticola del Frascati, che è seria e dovrebbe pretendere serietà comportamentale anche da gli altri imbottigliatori, si rende complice di questo stato di cose?

Una azienda per la quale il risparmio di 10 centesimi sul prezzo delle uve per bottiglia significa un utile aggiuntivo in bilancio di 600.000 €

I viticoltori del Frascati sono più di dieci anni che subiscono ribassi su ribassi, fino a portarli al collasso fra il disinteresse di tutti.

Mi piacerebbe conoscere il parere di Pedron.

Dopo il danno anche la beffa.

In una intervista rilasciata dall’Assessore all’agricoltura Daniela Valentini è emerso tutto il disagio del Frascati. Ha dichiarato che ci sono invendute circa due milioni di bottiglie e che interverrà finanziariamente per sostenere il consorzio per favorire il “sistema” vinicolo frascatano.

Il giorno 21 ottobre la Sig.ra Valentini sarà a Frascati per illustrare il progetto che, guarda caso, andrà a favorire gli imbottigliatori compresa la “prestigiosa” Fontana Candida che come gli altri oltre ad essere “finanziati” dai viticoltori potranno garantirsi un “vergognoso” contributo pubblico.

Se contributo ci devesse essere, andrebbe distribuito tra i viticoltori ormai esasperati da imbottigliatori che stanno dimostrando tutto il lato peggiore, riducendoli nella condizione di non poter lavorare le vigne per mancanza di risorse finanziarie.

Auspico l’intervento del Sindaco di Frascati presso l’Assessorato all’Agricoltura per dirottare i finanziamenti dal Consorzio ai viticoltori che ne hanno ben donde.

Paolo Pellicciari



Nel frattempo, la politica locale è divisa e dibatte.

Facciamo la piscina SI o facciamo la piscina NO ?



I filmati: copia la stringa e cerca su internet

http://www.youtube.com/watch?v=fQRFcrpi920

E mentre la politica dibatte........ il futuro si presenta così:

http://www.youtube.com/watch?v=rQ-3iL8FRIQ


BONANOTTE POPOLO CENCIOLOSO !

martedì 20 ottobre 2009

Il 21 ottobre tutti a FRASCATI

Si.....ma dove ?


E' questo il grido all'adunanza lanciato da Aldo MATTIA

Avete visto un manifesto? Avete ricevuto una e-mail?

Vabbè..... tutti a FRASCATI ha detto la COLDIRETTI.....

Staremo a vedere.



http://www.youtube.com/watch?v=ZfQnO72BfQs

Se faranno votare tutti...... il 25 ottobre andrò a votare anch'io

Una opposizione seria è interesse generale


Premesso ciò, per chi voterò?

Decisamente BERSANI..... a pelle.

Perchè è tosto, serio ma sorridente. E POI NE MASTICA DI NUMERI.

E non è cosa da poco per un paese che ha ricevuto in dono dalla PRIMA REPUBBLICA il terzo debito pubblico al mondo.

Certo...... qualche remora non è che non ci sia.

Con gli ATTACCHINI è andato moscio !



Ma sentiamo cosa dicono di lui.

Franceschini: " Il problema è chi sta dietro di Lui: D'Alema. Massimo ancora porta la casacca Komunista e contribuisce a svilire la natura del PD. La sua visione è per alleanze ampie a sinistra"

Già, ci risiamo...... Diliberto, Ocalan e qualche ex-terrorista in organico.

Perchè questo ha detto ieri alla Convention, me lo sono appuntato:

"Legalità di una giustizia civile riformata.......che oggi non abbiamo" e fin qui ci siamo.

"Riorganizzazione vera, non Brunettiana della Pubblica Amministrazione"......... e qui la prima stonatura.

" Riaprire i cantieri dell'ULIVO, lavorare per un ampio quadro di alleanze a sinistra" Ahiaaa ahiaaa ahiaaa che mattonata sui piedi !

Che fare allora? Posso votare Franceschini ovvero la copia di Veltroni?
E quando mai la copia è stata migliore dell'originale?





Mr. - 4.000.000 di voti

Ultimamente poi, ha preso il vezzo di girare in maniche di camicia e cravatta.




Potrà andar bene per la Pezzopane...... ma insomma, la copia della fotocopia di OBAMA come si fa a votarla?








Se poi, fra qualche mese, l'originale dovesse inviare altri 40.000 soldati in Afghanistan......come mi metto con la COPIA della FOTOCOPIA? E cosa ci fa OBAMA con tutti quei missili anti-bunker che sta ammassando? Pensa forse alle centrali nucleari iraniane?

Tutto sommato potrei votare il chirurgo..... così altri 20 anni all'opposizione non glieli leva nessuno !


Una cosa è certa. Vota questo o vota quello: AMMAZZA CHE " ZOZZONI"


ELEZIONI REGIONALI 2010 : NO MANIFESTO SELVAGGIO


E' una CAUSA deca-partisan, senza colori politici, è una CAUSA di CIVILTA':iscriviti

Copia la stringa e cerca su internet


http://apps.facebook.com/causes/349050

sabato 17 ottobre 2009

Tutti a Frascati il 21 OTTOBRE


"21 centesimi: è questo l'ultimo importo negoziato in un contratto stipulato il 7 ottobre"

E' questo il grido che lancia Aldo Mattia, Direttore Regionale della Coldiretti Lazio. Come è possibile concepire cio' senza pensare ad una lenta agonia del settore ?

"Parte oggi, da questa piazza, la vertenza"

E alla domanda della intervistatrice televisiva a Massimo Gargano sul perchè scendano i prezzi delle uve.......... ascoltate la risposta.

Chi è che ha tradito, chi è che in questi ultimi 10 anni s'è disinteressato? In favore di cosa?

Ma ad ascoltare c'era un solo Sindaco ! E gli altri?






I filmati

copia la stringa e cerca su internet.


http://www.youtube.com/watch?v=ZfQnO72BfQs

http://www.youtube.com/watch?v=kbLf32os_QE