venerdì 30 marzo 2012

I guai giudiziari di Franco Posa, i sequestri di terreni Anagnina1 e Astra 8, il caso RES NOVA: qualcuno apre gli occhi nel PD a Frascati


RESA  DEI CONTI NEL DIRETTIVO DEL PD
A FRASCATI



Anche un cieco non potrebbe non accorgersi del clima che si vive nel PD a Frascati. E soltanto un ingenuo potrebbe credere ai vari proclami del MESSEREPARDO lanciati sulla stampa locale e spesso ribaditi, con frasi di circostanza, nell'aula consiliare. Fortunatamente qualcuno ha aperto gli occhi ed ha avuto il coraggio di rompere quel fronte interno di omertà intellettuale , un fronte tenuto insieme unicamente da una "  convenienza clientelare " e di "antipolitica sostanziale ".

Dopo mesi di inerzia interna, il DIRETTIVO del PD è tornato a riunirsi per dibattere sul documento che l' INTELLIGENCE è riuscita ad ottenere.

SARA' LA FINE DEL " QUALUNQUISMO POLITICO " ?


Come potrete ascoltare dalle intercettazioni forniteci la riunione è stata tempestosa. A nulla son valsi i richiami delle gerarchie romane costrette a precipitarsi a Frascati sotto le mentite spoglie di un convegno sul contributo del PD alle riforme.

cliccando sulle foto si può ottenere una più agevole lettura


 
Ma a chi volete che interessi il contributo coinciucista del PD alle riforme alla luce del fatto che il  RIMBORSO ELETTORALE AI PARTITI se lo tengono ben stretto !

Gli italiani hanno capito benissimo che l'incapacità ed il qualunquismo di un ceto politico teso all'arricchimento e ai privilegi personali è giunto al capolinea.

FUORI I MERCANTI DAL TEMPIO !




Ed ecco le registrazioni della seduta

IL MESSEREPARDO E' PASSATO ALL'ATTACCO !

http://www.youreporter.it/video_Tumultuoso_direttivo_su_un_documento_di_fuoco

http://www.youreporter.it/video_Ancora_dal_DIRETTIVO_INFUOCATO

IL COGNATO DEL TULLIANI si mantiene i privilegi fino al 2023


PARTONO I TAGLI DELLE SPESE NELLE ISTITUZIONI

Ennesima presa per i fondelli dell' ANTIPOLITICA   QUALUNQUISTA  che tenta nuovamente d'infinocchiare gli italiani.

Fermo restando il furto legalizzato, ma non saprei quanto, del  RIMBORSO ELETTORALE AI PARTITI stavolta il film riguarda i privilegi degli ex-presidenti della CAMERA e del SENATO.

Via le auto, gli uffici, i 4 segretari o chiamateli come volete, gli appartamenti con vista su Roma.

I tagli però non seguiranno la temporalità dei licenziamenti, della chiusura delle aziende, delle tasse imposte ai cittadini. Per assicurare a se stesso il permanere dei privilegi, il  COGNATO DEL TULLIANI  ne ha postergato l'efficacia al decorrere di 10 anni dal cessare dall'ufficio.

Se questa è  DEMOCRAZIA io credo se ne possa fare a meno.....

NUNTIO VOBIS MAGNUM GAUDIUM : HABEMUS CONTUM VINCUTALUM REGIONE LATIUM. E' stato certificato nel verbale della Commissione Bilancio !

IN ANNO DOMINI  MMXII
 VINCENTIUS CONTE PRAEFECTUS BILANCI COMMISSIONIS


Dopo circa due anni di battaglia che hanno visto il consigliere Giuseppe Privitera spendersi senza riserve sull'argomento, il Comune di Frascati si è dotato di un  CONTO VINCOLATO ALLA REGIONE LAZIO  sul quale far affluire il ricavato delle  CESSIONI PATRIMONIALI e dal quale attingere il necessario per gli  INVESTIMENTI............ previa la necessaria  AUTORIZZAZIONE DELLA REGIONE LAZIO.  

PRIMA QUESTO CONTO NON C'ERA !

Sul finire della sessione della  COMMISSIONE BILANCIO  tenutasi il 23 marzo 2012 il PRESIDENTE VINCENZO CONTE ne ha verbalizzato l'esistenza e la consistenza.

Aperto nel periodo febbraio-marzo 2011, alla data del 22 marzo 2012 presentava un saldo di euro 599.931,95 come potrete ascoltare nei relativi filmati.

E' quanto rimane dopo tutte le  CESSIONI PATRIMONIALI  nel tempo intervenute, al netto degli INVESTIMENTI nel tempo effettuati e che, forse, conosceremo nell'analiticità dalla COMMISSIONE PATRIMONIO ad hoc incaricata dal Consiglio Comunale.

C'è da dire che da quanto riferito in aula o per le vie brevi dai consiglieri di minoranza, dopo la consegna di alcune carte da parte del DIRETTORE GENERALE, più che una COMMISSIONE CONOSCITIVA  SUL PATRIMONIO ALIENATO E REINVESTITO sembrerebbe trattarsi di una BALENA SPIAGGIATA !

Il timore è che questa sia la fine anche del  REGOLAMENTO PER LE RIPRESE TELEVISIVE DEI CONSIGLI COMUNALI  , delle 30 ORE DI PARCHEGGIO GRATUITO PER I RESIDENTI IN PERIFERIA nonchè dei tanti problemi demandati appunto alle COMMISSIONI.

Termina qui il report filmato e commentato sulla  COMMISSIONE BILANCIO.

Credo di non aver dimenticato nessun filmato

 Spero che la cittadinanza più interessata possa averli visionati per rendersi conto della complessità dei problemi che, tralasciati per troppo tempo, hanno portato l'Amministrazione frascatana in prossimità delle scogliere.

E' auspicabile che , in questo momento di gravi difficoltà per le famiglie frascatane, il SINDACO DI TOMMASO , la  GIUNTA e L'INTERO CONSIGLIO COMUNALE facciano propria la proposta lanciata in aula dal consigliere Alessandro D'ORAZIO :

PER L'IMU SI ADOTTI L'ALIQUOTA MINIMA !

CONTRARIAMENTE, anche a seguito delle vessazioni nazionali, regionali e provinciali, ASSISTEREMMO ALLA MORTE DI TANTE ATTIVITA' A FRASCATI

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio46-Di_Paolo_correggeremo_gli_errori

http://www.youreporter.it/video_COMMISSIONE_BILANCIO_45_BANCHE_DATI_CONTRO_EVASORI

http://www.youreporter.it/video_4Commissione_Bilancio_7-_nuovi_strumenti_di_verifica

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_48_-_STS_cerca_esperti_tributari

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_49-_Stupore_sui_tributaristi_STS

http://www.youreporter.it/video_COMMISSIONE_BILANCIO_50-_Di_Paolo_sui_RESIDUI

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_51_il_conto_vincolato

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_52-_c_vincolato_ecco_l_estratto

http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_53-_ALLELUJA_il_saldo_e_599_931_95



giovedì 29 marzo 2012

Comunicato stampa del Gruppo Consiliare " Progetto Frascati"



“La mozione che abbiamo presentato sul tema dei parcheggi con alcune prime proposte concrete in merito alle agevolazioni per i residenti ed il sostegno alle attività commerciali nonché con riferimento al tema delle regole in materia di permessi assegnati per usi istituzionali ed altri (ricordando la nostra rinuncia volontaria all’ uso dei permessi di parcheggio) , è stata ritirata a fronte di un ordine del giorno che prevede il termine di 60 giorni per proposte da elaborare nelle competenti commissioni.

Noi vigileremo affinchè queste proposte siano concrete, anche nell’interesse dei cittadini del centro e delle periferie, e pervengano al voto del Consiglio nei 60 giorni previsti .

Noi saremo comunque attenti ad impedire qualsiasi strumentalizzazione politica e pronti a ripresentare la nostra mozione, eventualmente rivista con alcuni utili suggerimenti condivisi nella lunga discussione in aula, che comunque intendiamo fare nostri.

Speriamo sinceramente che nelle Commissioni si riuscirà a produrre qualche proposta utile e nello stesso tempo siamo sicuri che se cosi non fosse potrebbe aumentare la sfiducia dei Cittadini verso un certo modo di fare politica a cui non ci iscriviamo e che non sembra essere più al passo con i tempi e con le reali necessità della nostra Città.

Infine vogliamo ringraziare i consiglieri Matteo Filipponi e Simone Carboni per il sostegno alla nostra mozione cosi come noi abbiamo assicurato il sostegno all’iniziativa delle “30 ore per Frascati“ promosse dalla testata ilmamilio.it, dallo stesso Carboni e dall’amico Claudio Cerroni che è stato peraltro candidato nella nostra lista “ Progetto Periferie per Frascati“.

La domanda del giorno è dunque questa : CHE DIRE DEI GRANDI GESTORI CHE COMPRAVANO BUND A TASSO NEGATIVO ?



La Cancelliera slalomista : Oggi nein........ domani........


LA BURRASCA NON è FINITA. DOBBIAMO ANCORA VEDERE IL DEFAULT DELLA GRECIA.

Intanto qualche considerazione la si può iniziare a trarre nel momento in cui i grandi money-managers stanno ricostituendo il portafoglio italiano.


La prima considerazione non può che riguardare i grandi gestori di patrimoni. Svendendo il debito italiano, penso a Deutch Bank che tirò giù qualche miliardo di BTP, per correre ad acquistare BUND a tasso negativo hanno fatto la figura del più sprovveduto investitore del PARCO BUOI.


Ma non è la sola Deutch Bank ...... è in folta compagnia !


Poi penso a FRAU ANGELA: la CANCELLIERA tutta ni e so, che da questa " situation " esce con una figura che dire ridicola è dir poco.


E' grazie ai suoi tentennamenti che un debito di 350 miliardi di euro è divenuto una mina vagante. Ci fosse stato ancora alla BCE quel bellimbusto di TRICHET vai a capire con quell'accoppiata dove saremmo.


Ci sono volute le mani forti di MARIO DRAGHI per raddrizzare la baracca; ma non è tutto oro quello che riluce. La FRAU non è  doma  e continua lo slalom se le ultime notizie dicono che :


" Merkel: rischio bolla. Stop aste Bce La cancelliera tedesca Angela Merkel approva le due maxi-aste varate a dicembre e due giorni fa dalla Bce, ma avverte che occorre "evitare nuove bolle" speculative e che le recenti iniezioni di liquidità dell'Eurotower alle banche "non saranno ripetute"





Ci sono pochi giorni fra le due foto: e dopodomani ?


La convinzione di Mario Draghi è sempre stata che una Germania isolata è un pessimo affare. Perché è il maggior contribuente dei salvataggi europei e perché la Bundesbank è un`azionista imprescindibile, per la Bce. Il presidente dell`Eurotower è dunque tra i principali alleati della linea iper rigorista di Angela Merkel.


Ma dinanzi all`inasprirsi del dibattito che si registra a Berlino, con prese di posizione sempre più aggressive dei falchi - ministri «pesanti» come Schàuble e Friedrichs ma anche banchieri ed economisti di rango - contro l`allargamento dell`Esm, contro il secondo salvataggio della Grecia, contro le operazioni straordinarie della Bce e adesso contro le due mega aste da 1000 miliardi di euro a favore delle banche, anche Draghi non riesce più a contenere una notevole irritazione.


Anche perché quegli attacchi si stanno coagulando in parte contro di lui. E la sua irritazione è salita alle stelle soprattutto dopo una lettera che il governatore della Bundesbank, Jens Weidmann, si è premurato di far avere ieri non solo al suo indirizzo ma anche a quello del quotidiano conservatore Faz (Frankfurter Allgemeine Zeitung).


All`indomani della seconda mega asta triennale della Bce, l`ex consigliere della Merkel ha segnalato «rischi crescenti nell`area euro» e ha chiesto che i parametri sui collaterali che possono essere depositati dalle banche presso l`Eurotower in cambio di liquidità vengano inaspriti. Che Francoforte torni, ancora in piena crisi, al regime pre-crisi.


Il problema, per Weidmann, sono i rischi per 1`Eurosistema connessi a quei titoli, se dovessero saltare banche e Paesi dell`Eurozona (le due cose, si badi bene, devono avvenire insieme per causare perdite alle banche centrali). Inoltre, il presidente della Bundesbank è preoccupato, spiega una fonte Bce, perché «drogando» le banche con tonnellate di liquidità il rischio è che non emergano gli istituti che hanno un problema di solvibilità e non più di mancanza di fondi, i cosiddetti «zombie».


Nota di WSI: Mario Draghi, prima di diventare presidente della Bce, quando era ancora governatore della Banca d'Italia, lancio' apertamente l'allarme contro il rischio delle "banche zombie" mantenute in vita dall'eccesso di liquidita' nell'eurosistema. Il voltafaccia di Draghi e' ancora piu' sconcertante adesso poiche' da Francoforte la sua politica monetaria sembra contraddire in pieno la vecchia (e saggia) tesi. Leggere a questo proposito:


CRISI: DRAGHI, RISCHIO DI BANCHE 'ZOMBIE' PER ECCESSO LIQUIDITA' SISTEMA.


Infine, il tedesco sembra dare indirettamnente ragione ad economisti molto ascoltati in Germania come Hans Werner Sinn che sostengono che ormai la Bundesbank sia piena fino all`orlo di titoli tossici.


Peccato, fanno notare fonti vicine a Draghi, che Weidmann abbia votato prima a favore dell`allentamento dei criteri sui collaterali, e poi contro. Un comportamento ondivago e «poco consono, per un presidente Bundesbank», nota con una punta di veleno la fonte.






Jens Weidmann, n.1 della Bundesbank, insieme a ministri «pesanti» come Schàuble e Friedrichs, piu' banchieri ed economisti, e' contro Draghi.
Un atteggiamento che rasenta la scorrettezza nel momento in cui il capo della Buba fa uscire sui giornali posizioni che non ha sostenuto con la stessa nettezza nelle riunioni Bce. Tra l`altro, le due volte che si è votato per decidere sulle mega-aste triennali, tutti i membri del board hanno votato all`unanimità a favore, il tedesco compreso.


La posizione di Weidmann, comunque, non è quella del «fronte del Nord», insomma dei soliti Paesi-falchi come Finlandia Olanda o Austria. È isolata.
Perché l`uscita sulla Faz - altro motivo di irritazione per Draghi - è soprattutto a uso interno.


Merkel è ormai circondata da chi, come alcuni ministri sia liberali sia del suo stesso partito (e soprattutto dell`ala bavarese, la Csu), esprime dubbi pesanti sulla possibilità che la Grecia possa essere salvata. Altri gridano allo scandalo perché a causa delle operazioni straordinarie anticrisi il bilancio della Bce (tremila miliardi) ha ormai superato quello della Fed - un durissimo articolo su questo tema è uscito ieri addirittura sulla progressista Sueddeutsche Zeitung.


Fortuna che in serata Merkel ha fatto capire chiaramente con chi sta: «La Bce, prestando soldi alle banche, sostiene l`euro e aiuta le banche». Punto e a capo.




Ancora una volta il destino dell'Europa potrebbe essere nelle mani degli irlandesi. Visti i precedenti, forse è il caso di preoccuparsi. Il capo del governo Enda Kenny, ha confermato che il Paese intende sottoporre a referendum popolare l'accordo sul rafforzamento della governance economica battezzato "Fiscal compact", il nuovo insieme di regole concertate tra Paesi Ue che prevede criteri stringenti sulla disciplina di bilancio che di fatto segna un primo passo di rinuncia a parte delle sovranità nazionali su questo versante. Gli orgogliosi irlandesi potrebbero decidere di non starci, considerato che hanno l'abitudine di fare lo sgambetto all'Europa.

Nel frattempo nuove e vecchie bolle crescono : Derivati a gogò ormai giunti a valori che creano difficoltà " zeriali " di scrittura, la Spagna..... con 2 milioni d'immobili invenduti e le banche allo stremo, lo yen forse prossimo ad una svalutazione che ridisegnerà  l'economia dell'estremo oriente.

Ma questa è un'altra storia, ci tornerò in seguito.

CLAMOROSO A ROMA : DEI Terreni PDZ ANAGNINA 1 ORA NE PARLA ANCHE PASQUINO !


Quando m'hanno avvertito ho scaricato tutti i cavalli della mia MOUNTAIN BIKE e PEDALI A TAVOLETTA  non ho voluto perdere l'evento







mercoledì 28 marzo 2012

Frascati - Sulle cartelle ICI 2006 in COMMISSIONE BILANCIO Vincenzo Conte e Annamaria Pacifici restano perplessi


Non sembrava affatto convinto il Consigliere Vincenzo Conte, Presidente della Commissione Bilancio, delle risposte avute sulle cartelle ICI 2006.

Del pari poco convinta la Consigliera Annamaria Pacifici.

E se l'impressione tratta è quella di un grande working in progress progettuale, alcuni particolari destano grandi perplessità.

Si chiede ad esempio il Presidente Conte come sia possibile che ad aprile 2011 vengano protocollate dagli uffici delle raccomandate, con i conteggi del dovuto al 9 dicembre 2011, poi spedite il 28 dello stesso mese di dicembre e finalmente giunte ai destinatari a febbraio 2012 inoltrato.

Ma non impiega una raccomandata 4, 5, 10 giorni per essere consegnata ?  E come mai il timbro con la data di spedizione è assente..... almeno in quelle visionate personalmente da Vincenzo Conte ?  Ma non si potevano spedire a ottobre o a novembre per evitare la perenzione dei termini e il disservizio ? 

" Non è detto che non sarebbe successo " ha risposto la dirigente comunale. ( filmato 44 )

Signori non parliamo di un disguido o di dieci.......... 2.500 circa sono state le cartelle ed alcune, come udirete, con richieste anche di 7 euro e comunque di poche decine di euro !

Buon ascolto !


http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_35-_Cartelle_ICI_Conte_introduce
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_36-_ICI_infuria_il_dibattito
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_37_ICI_la_tempistica_non_convince
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_38-_ICI_Conte_puntualizza
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_39-_ICI_2006_i_sospetti_popolari
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_40_ICI_2006_rivolgersi_alla_STS
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_41_contestate_somme_di_7_10_euro
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_42-_ICI_2006_STS_riceve_5_giorni
 http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio_43_Conte_rincara_la_dose


http://www.youreporter.it/video_Commissione_Bilancio44-ICI_2006_tutto_all_ultimo_minuto

Ancora TRASPARENZA negata al Consiglio Comunale del 27 mazrzo 2012

No, non parlo dell'ennesimo divieto alle video  riprese.........

Ieri, in Consiglio Comunale, il Consigliere Sandro D'Orazio ha presentato la mozione a margine tesa ad una implementazione della trasparenza.


Ancorchè la legge preveda una piena dichiarazione - reddito, immobili, partecipazioni societarie - a partire dagli Enti che contano oltre  50.000 abitanti, è chiaro che non è fatto divieto per una volontaria estensione al disotto di quella soglia. Questo era il senso della mozione. C'è da aggiungere che, successivamente, s'è appreso di una ampia disponibilità della maggioranza a votarla. Nel corso del dibattito il consigliere Adotti ha espresso il gradimento personale sulla mozione invitando altresì i membri della maggioranza ad esprimersi sull'argomento.
La svolta c'è stata quando il capogruppo del PD, Franco Posa, è intervenuto .  Ha sottolineato l'assenza di qualsiasi interesse personale al riguardo essendo la sua consistenza reddituale e patrimoniale RES NOTA sul sito web dalla Provincia di Roma. In forza di questo status, non rinunciava a stigmatizzare il substrato inquisitorio e poliziesco della proposta ed annunciava il proprio voto contrario.

Di diverso avviso il consigliere Filipponi che, pur evidenziando qualche perplessità, in ossequio alla disciplina di partito, si sarebbe astenuto per non votare contro l'indicazione del proprio capogruppo.

E' accaduto quindi che, nel corso delle dichiarazioni di voto, il proponente consigliere Sandro D'Orazio, tenuto conto della soglia limite dei 50.000 residenti rappresentata dagli UFFICI, abbia dichiarato di ritirare la mozione per ripresentarla successivamente in veste più dettagliata.

Il Presidente del Consiglio Comunale, non avendo immediatamente eccepito l'impossibilità da regolamento di ritirare la mozione durante la dichiarazione di voto, ha scatenato momenti di confusione.

Il consigliere ADOTTI chiedeva la parola per replicare, ma veniva stoppato dal Presidente Ciuffa : " La mozione è stata ritirata....... di cosa vuole parlare...... di qualcosa che non c'è ? "

Accade allora che , fra una tirata e l'altra d'una sigaretta, si senta la chiama per il voto. Ma come......non era stata ritirata la mozione ?

C'è confusione. I consiglieri Conte e Carboni rimangono fuori dell'aula non vedendoci chiaro. Il consigliere Privitera è momentaneamente assente per motivi di lavoro.

Spiegherà  più tardi il consigliere D'Orazio che " l'hanno voluta votare per forza.............. io avendola ritirata per ripresentarla mi sono coerentemente astenuto "

Si va alla conta e votano favorevolmente i consiglieri Claudio Marziale, Annamaria Pacifici e Alessandro Adotti ( previo invito a D'Orazio a non ritirarla ).

Detto degli astenuti e degli assenti, tutti gli altri contrari insieme al consigliere POSA in nome dell'anti comunismo, per qualcuno, e dell'anti qualunquismo e contro lo stato di polizia per altri.

Qualunquismo e stato di polizia che evidentemente permeano  il GOVERNO, la REGIONE LAZIO e la PROVINCIA di ROMA !

Per il resto che dire ?

Finisce nel CIMITERO DELLE COMMISSIONI la proposta delle 30 ore mensili di parcheggio gratuito per i residenti nelle periferie in buona compagnia dell'indagine sul PATRIMONIO, del REGOLAMENTO per le VIDEO RIPRESE IN AULA e del rilancio delle morenti attività commerciali.





Stato patrimoniale di Assessori e Consiglieri regionali


In ossequio a quanto previsto dalla L. 441/82 e dall’art. 52 dello Statuto della Regione Lazio, oltre che in omaggio al principio della trasparenza, fondamentale per la Pubblica Amministrazione, si pubblicano in questa sezione lo stato patrimoniale ed i redditi degli Assessori della Giunta e dei componenti l’Assemblea regionale, con riferimento agli anni 2005 (anno di insediamento), 2006, 2007 e 2008 (ultimo anno fiscale utile). Si tratta di informazioni già pubbliche, perché contemplate nel Bollettino ufficiale della Regione Lazio, come previsto per legge. La sezione viene costantemente aggiornata. I dati mancanti sono in corso di elaborazione e, appena disponibili, verranno pubblicati.


Ordina i dati per cognome oppure per gruppo e per cognome.
  • Buontempo Teodoro
    Note: Assessore Politiche per la Casa, 3° Settore, Serv.Civile e Tutela dei Consumatori
    Gruppo:
  • Seque l'elenco degli altri consiglieri


GRUPPO VERDI REGIONE LAZIO
CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO
MOZIONE 344
Il Capogruppo
 
AI Presidente del Consiglio Regionale del Lazio
MOZIONE
Oggetto: estensione al coniuge non separato e ai figli conviventi dell'obbligo della pubblicita'
della situazione patrimoniale di titolari di cariche elettive e di cariche direttive di alcuni enti
ai sensi della legge
Premesso che
5 luglio 1982, n. 441
la legge 5 luglio 1982, n. 441 ha introdotto l'obbligo per la pubblicita' della situazione patrimoniale di titolari di cariche elettive e di cariche direttive di alcuni enti.
le disposizioni della presente legge si applicano:
l) ai membri del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati;
abitanti.
attraverso l'art. 52 dello Statuto
2)
3) ai consiglieri regionali;
al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Ministri, ai Sottosegretari di Stato;
4)
5) ai consiglieri di comuni capoluogo di provincia ovvero con popolazione superiore ai 50.000
ai consiglieri provinciali; (Pubblicità degli atti regionali) la Regione Lazio disciplina le modalità di pubblicazione delle leggi nonché dei regolamenti e degli atti di alta amministrazione regionali sul bollettino ufficiale della Regione e le ulteriori forme di pubblicità degli atti regionali, anche attraverso sistemi di diffusione telematica.
Considerato che
in ossequio a quanto previsto dalla
L. 441/82 e dall'art. 52 dello Statuto della Regione Lazio, oltre che in omaggio al principio della trasparenza, fondamentale per la Pubblica Amministrazione, la Regione Lazio ha disposto a partire dall'anno in corso, la pubblicazione online dello stato patrimoniale dei soggetti obbligati dalla legge 441 del 19982
Ritenuto che
per evidenti motivi di trasparenza, di completezza e di pubblico interesse, gli adempimenti indicati dalla legge 441 del 1982 in materia di pubblicità dello stato patrimoniale debbano essere estesi anche ai coniugi e ai figli conviventi dei soggetti individuati dall'articolo


il Consiglio Regionale
ritenendo tale estensione un efficace miglioramento del livello di trasparenza della politica regionale e del livello di credibilità dei soggetti politici eletti
Impegna
il 
Via


Provincia di Roma

Anagrafe degli Amministratori

Il Consiglio provinciale di Roma con l’approvazione della mozione n. 154 del 2009 ha deciso di istituire l’Anagrafe pubblica degli Amministratori.
Tale decisione si inquadra all’interno delle iniziative intraprese per conferire sempre maggiore chiarezza e “leggibilità” all’azione dell’Amministrazione provinciale e per rispondere puntualmente alle crescenti istanze della cittadinanza, che chiede informazioni aggiornate sulle attività deliberative e di gestione dell’Ente.
 La pubblicazione in rete di una banca dati ampia ed articolata può porre il cittadino-elettore nelle migliori condizioni per verificare l’operato dell’Ente e per constatare la rilevanza e l’utilità dell’Ente Provincia per la crescita del territorio amministrato.
Saranno periodicamente aggiornati i dati riguardanti consiglieri ed assessori provinciali con particolare riferimento alle attività svolte, agli emolumenti ed a tutti quelle informazioni in grado di rispondere alle aspettative di trasparenza dei cittadini.


http://www.provincia.roma.it/istituzionale/area-trasparenza/anagrafe-degli-amministratori/dati-consiglieri

Dati Consiglieri

In questa sezione si riportano i dati anagrafici, le indennità degli eletti al Consiglio provinciale e la situazione patrimoniale dei consiglieri.
DescrizioneDimTipo
Dati anagrafici consiglieri 201111 KbDocumento (pdf)
Bollettino 2008 - Redditi 2007117 KbDocumento (pdf)
Bollettino 2009 - Redditi 2008117 KbDocumento (pdf)
Bollettino 2010 - Redditi 200958 KbDocumento (pdf)
Bollettino 2011 - Redditi 201059 KbDocumento (pdf)
Indennità 2009 - aggiornati al 01/07/2011136 KbDocumento (pdf)
Indennità 2010 - aggiornati al 23/01/201293 KbDocumento (pdf)
Indennità 2011 - aggiornati al 23/01/2012133 KbDocumento (pdf)
Presidente della Giunta e il Presidente del Consiglio regionale a disporre, attraverso apposito regolamento di attuazione della legge 441 del 1982, l'estensione degli obblighi previsti dalla legge anche ai coniugi e ai figli conviventi dei soggetti elencati all'art. 1 della legge stessa, nonché dei Direttori Regionali, Segretari Regionali, Direttori di Agenzie Regionali e Direttori delle A.S.L ed a pubblicare online i dati relativi,;
l della legge stessa, nonché dei Direttori Regionali, Segretari Regionali, Direttori di Agenzie Regionali e Direttori delle A.S.L;

lunedì 26 marzo 2012

Caro Mastrosanti, vengono al pettine i nodi del DUCEnnio delle cicale



Nella COMMISSIONE BILANCIO tenutasi il 23 u.s. sono stati toccati i problemi d'attualità dei giorni nostri. La TARSU, le morosità nel pagamento della TARSU,  l'evasione della TARSU, i rapporti commerciali con il CONSORZIO GAIA,  un carrozzone politico commissariato che riesce ad incassare solo il 34% di quello che fattura ai Comuni. 

Commissione interessantissima per capire le difficoltà finanziarie del momento, l'assurdità di una burocrazia che,ad esempio,  tenuta a certificare la residenza del dichiarante, non ha pensato a sottoporgli contestualmente l'adesione ai servizi che la residenzialità comporta.

Come ascolterete nei filmati, al dovere dell'amministrazione di certificare la residenza, anche in una roulotte, corrisponde il dovere del richiedente la certificazione di recarsi autonomamente all'UFFICIO TRIBUTI per dichiarare se iscriversi al servizio o se non doverlo fare perchè risiede presso chi il servizio già lo paga. E se non ci va................ non succede nulla !

Nasce da qui, da queste disfunzioni amministrative mai affrontate e corrette nel DUCEnnio Meravigliao  delle EMOZIONI DA NON INTERROMPERE  il malessere odierno delle finanze comunali.

Certo, da fare ce n'era ! Nel DUCEnnio erano impegnati a disegnare FRASCATI 2 e ad estirpare vigneti e uliveti per cementificare il paesaggio; c'erano poi i CIRCENSES e le POESIE che tanta importanza hanno nel voto elettorale.

C'era da provvedere alla MESSA IN SICUREZZA FARLOCCA di VILLA TORLONIA ( inaugurazione in pompa magna a ridosso delle elezioni comunali ) e di VILLA SCIARRA; c'era da attivare la ZTL !!!!!!!!!!!!


OGGI I NODI VENGONO AL PETTINE.

Oggi gli incapaci politici che pensavano ad altro presentano il conto: aumenti a raffica su tutto e da tutti i fronti.

Batte cassa Mario Monti, batte cassa la Polverini, batte cassa Di Tommaso. Tutti MESSERI DELLE AUTO BLU che non sentono il morso della benzina a 4.000 lire al litro.

Il POPOLO BUE, intanto, ancora è preso dai cartelloni delle mostre e dagli eventi in programma un pò ovunque.

Cinesi ed egiziani, forse meno acculturati ma sicuramenti più attenti al sodo, occupano i tasselli del commercio locale in una indifferenza che stupisce.

Il commercio frascatano sta morendo e ci vuole una proposta civica per chiedere 30 ore mensili di sosta gratuita ai residenti in periferia per convincerli a tornare in centro.
Troppo tardi, visto che già hanno assaporato i benefici anche economici dei CENTRI COMMERCIALI dai comodi parcheggi.

Dov'era la politica locale mentre ciò accadeva ?

Ma mi chiedo anche : dov'era il POPOLO BUE mentre di tutto questo si discuteva in commissione bilancio ?









sabato 24 marzo 2012

BREAKING NEWS : LIBERI I DUE RAPITI IN INDIA



(AGI) New Delhi - Secondo la stampa locale indiana, riportata nelle breaking news di Ndtv, i due italiani rapiti in India Paolo Bosusco e Claudio Colangelo, sono stati rilasciati. I due turisti sono stati rilasciati alle 9.30 di sera (ora locale) vicino il villaggio di Tanujia, nell'area di Daringbadi, sulla via di collegamento Daringbadi-Chunudi. A riferire del rilascio alla stampa locale sono state le autorita' di polizia. .

India/ Ndtv: rilasciati turisti italiani rapiti da maoisti


Roma, 24 mar. (TMNews) - Secondo il sito online della New Delhi Television i due turisti italiani rapiti in India sono stati rilasciati. Paolo Bosusco e Claudio Colangelo erano stati sequestrati una settimana fa da un gruppo maoista indiano nello stato di Orissa.



Frascati - A VILLA SCIARRA chiedono sicurezza. A CHI ?



Osservate bene la data sulla foto: 20 ottobre 2008, ANNO IX del DUCEnnio

Risale ad un anno prima l'inizio delle mie denuncie sullo stato di abbandono di VILLA SCIARRA e del plesso scolastico che vi insiste.

Oggi il luogo fà audience per il fatto criminoso accadutovi giorni fa, sotto l'occhio chiuso di una telecamera di sicurezza inattiva. E sullo stato dell'arte non è valsa la visita del consigliere Giuseppe Privitera  ed il colloquio intercorso fra lo stesso e la Preside dell'istituto. Al pari inconcludente la MESSA IN SICUREZZA FARLOCCA costata dai 130.000 ai 160.000 euro al contribuente di cui vi mostro un altro eclatante filmato novello ove non bastanti la trentina precedentemente editi.

" CHIEDIAMO SICUREZZA " dichiara oggi la Preside del liceo classico Marco Tullio Cicerone; già....... ma A CHI ?

Mai come in questo caso proverbio fu più adeguato : NON C'E' PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE con l'aggravante anche della cecità.

Forse sarebbe il caso che, al posto di tante poesie et circenses, si mettesse una volta per tutte mano ai veri problemi della città.







E per rinfrescare le idee a chi di dovere, per trarre le ovvie e dovute conseguenze........... dal Consiglio Comunale..........

venerdì 23 marzo 2012

Frascati : Commissione Bilancio del 23 marzo 2012

Notizie istruttive per la cittadinanza


S'è tenuta oggi la Commissione di Bilancio presieduta dal consigliere Vincenzo Conte.
Cos'è una Commissione Consiliare ? E' l'assemblea propedeutica ad affrontare il lavori in Consiglio Comunale. Durante il suo svolgimento, che al pari del Consiglio Comunale è accessibile al pubblico, vengono poste domande agli assessori ed ai responsabili degli uffici sulle tematiche che verranno poi affrontate in aula. Oggi il Presidente Vincenzo Conte ha acconsentito a che si potessero svolgere le riprese televisive pur in un limitato campo d'azione che preservasse la privacy di chi non voleva essere ripreso. Pertanto vedrete poco; in compenso ascolterete elementi di valutazione interessantissimi sulle problematiche sul tappeto.

Questo la dice lunga sulla ottusità di alcune menti che, rifiutando la possibilità di trasparenza verso la cittadinanza, si rifuggiano dietro lo scandaloso velo dei REGOLAMENTI con ciò rivelando il loro basso profilo complessivo.

Non voglio fare di tutta un'erba un fascio. Dirò quindi che, fra i presenti, il consigliere Carlini  non ha opposto la benchè minima riserva  ad essere eventualmente ripreso ed il Direttore Generale, signor Antonio Di Paolo, ha sul finire dei lavori acconsentito ad una ripresa a tutto corpo.

 In fin dei conti............ si è trattato di TRASPARENZA !

Sentirete  parlare di IMU, TARSU, ICI, RESIDUI ATTIVI E PASSIVI, DEBITI VERSO IL CONSORZIO GAIA, CREDITI  DEL COMUNE VERSO CITTADINI MOROSI.

Questo e di più nei filmati che verranno successivamente rilasciati. Per ora, iniziamo...... dalla fine !

http://www.youreporter.it/video_Frascati-_Commissione_Bilancio_iniziamo_dalla_fine

giovedì 22 marzo 2012

Comune di Monte Porzio Catone : comunicato stampa


COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE

Monte Porzio Catone abbandonata dalla Provincia

Nonostante l’impegno preso, lo scorso 27 settembre, dall’Assessore provinciale Marco Vincenzi, Assessore alla Viabilità della Provincia di Roma, la Città di Monte Porzio Catone non ha ricevuto nessuna risposta concreta.
L’Amministrazione guidata dal Sindaco Luciano Gori si sta battendo da tempo affinché la Provincia realizzi: la rotatoria del SS. Sacramento nei pressi di Frascati (opera per la quale sono già stati adottati tutti gli atti amministrativi del caso), la rotatoria di Piazza Trieste ed intervenga nella manutenzione ordinaria delle strade di sua competenza e per risolvere le situazioni di pericolo già denunciate come il muro di Via del Tuscolo, il muro di contenimento dell’impianto sportivo ed altro ancora.
<< Credevamo – spiega il Sindaco – che si fosse giunti, finalmente, ad un accordo serio con l’Assessore Vincenzi, nella speranza di riordinare la viabilità nei tratti di competenza della Provincia; invece, - aggiunge – da quel famoso 27 settembre non abbiamo più avuto notizie ufficiali sullo stato dello sviluppo dei lavori; è naturale che si abbia la sensazione che si stia perdendo tempo >>.

Frascati : pesca sportiva a Via del CASTELLO





Una volta............. quando c'era la DOGANELLA...........
Poi nel DUCEnnio si decise di vendere tutto all'ACEA........... qualche GENIUS LOCI.......... SPECIALIZZATO NELLE VENDITE

Da venerdi a Via del Castello c'è una copiosa perdita d'acqua.
E qualcuno subito ne ha approfittato .......... GGEGNIALI SSI' FRASCATANI


http://www.youreporter.it/video_Frascati_pesca_sportiva_a_via_del_Castello

mercoledì 21 marzo 2012

ALLARME ROSSO ! COLPO DI STATO IN CINA ?

Misure post tentato golpe di Bo Xilai o golpe in atto ?


Voci d'intelligence riferiscono di carrarmati nelle vie di Pechino e soldati agli incroci delle strade. Ufficialmente si tratterebbe di misure eccezionali a protezione di un incontro fra un alto funzionario nordcoreano ed un diplomatico locale. Questo, se da un lato potrebbe giustificare la presenza dei militari, sarebbe un evento non in grado di dare senso al dispiegamento addirittura di carri armati.
L'intelligence attende ulteriori conferme. Le borse mondiali, al momento, non sembrano riflettere l'evento.


DJIA13134.39+14.72+0.1119:51:53
SP5001403.38+1.66+0.1219:51:55
NASD_COMP3077.62+5.91+0.1919:51:57
NASD1002740.04+3.62+0.1319:51:57
FTSE1005892.80+8.97+0.1519:51:56
DAX7051.54+33.53+0.4819:51:57
AEX330.42+1.20+0.3619:51:30
CAC403522.32+15.51+0.4419:51:45
SMI6291.18+8.61+0.1419:51:55
RTS1685.41+1.27+0.0819:51:31
USD_INDEX79.77+0.16
+0.21



Aggiornamento ore 17,06 Zulu Roma
FTSE MIB INDEX 16.706,39-1,46%17:04
DAX 30 7.053,69-0,02%16:49
CAC 40 3.524,63-0,18%16:49
FTSE 100 5.894,97+0,06%16:49
DJIA 30 13.135,33-0,26%16:49
NASDAQ 100 2.740,51+0,11%16:49
HANG SENG 20.856,63-0,15%09:05

COMMISSIONE BILANCIO : venerdi 23 marzo ore 9,00 L'ingresso è libero !


Il Colonnello affila la sciabola per la seduta della commissione bilancio delle ore 9 di venerdì 23 marzo pv.
Gli argomenti all'ordine del giorno sono come sempre da battaglia campale. Il consigliere Vincenzo Conte, tanto per non tradire la sua fama, non molla la presa:
ICI con il problema delle cosiddette cartelle pazze
TARSU con i boatos del condono dell'assessore Mastrosanti
- IMU vvero sull'applicazione della nuova tassa che dissanguerà le anemiche tasche dei frascatani e che dovrebbe rianimare il bilancio comunale già in coma irreversibile.

Alla dottoressa Magnanimi  il compito di  illustrare in maniera credibile a che punto è il bilancio preventivo 2012 e alla dottoressa Sallustio, presidente del collegio sindacale e da pochi giorni non più presidente del consiglio comunale di Ariccia  commissariato, il compito di chiarire se sono stati sottoposti a verifica i residui attivi e passivi e come mai non si è mai pronunciata sulla mancata apertura del conto vincolato a favore della Regione Lazio.

Insomma più che una commissione un ennesimo "percorso di guerra" con un professore che ha la fama di non mettere voti sopra il diciotto!

La battaglia si preannuncia interessante! 

Oramai più di qualcuno nella maggioranza dice che è come sparare sulla Croce Rossa!

E qualcun'altro avrebbe consigliato vivamente al Sindaco di salvare almeno la faccia dimettendosi lui spontaneamente, per recuperare un minimo di credibilità personale e prendere le distanze da quelli che vengono additati come i "furbetti del quartierino", e come tali definiti dal caustico comunicato stampa del PDL sulle raccomandazioni politiche di qualche giorno fa.

Partecipare non è d'obbligo....... tacere poi è un dovere  per gli assenti !
 

Da SPINORETICO Annamaria Pacifici vi fa sapere che........





http://www.youreporter.it/video_Progetto_Periferie_39-Annamaria_e_l_inferno

http://www.youreporter.it/video_Progetto_Periferie_21_Anna_Maria_le_buche_e_i_lampioni

http://www.youreporter.it/video_COMANDANTE_venga_a_VIA_FONTANA_VECCHIA_POBBACCO

http://www.youreporter.it/video_Progetto_Periferie_22_via_di_Vermicino_al_buio

http://www.youreporter.it/video_Progetto_Periferie_23_venite_in_Consiglio_Comunale

http://www.youreporter.it/video_Progetto_Periferie_24_vivere_in_periferia_costa

martedì 20 marzo 2012

FRASCATI : ancora FUOCO SULLA CROCE ROSSA e sui FURBETTI del QUARTIERINO

E in MAGGIORANZA c'è bufera nell'aria !




Al Signor
Paolo Ciuffa
Presidente del Consiglio Comunale
di Frascati

e, p.c.  Al Dottor
Stefano Di Tommaso
Sindaco di Frascati

All’Avvocato
Dott.Piero Iacono
Vice Sindaco di Frascati


Oggetto: MOZIONE URGENTE: art.14 RFCC, istituzione di una Commissione speciale conoscitiva sui trasferimenti per mobilità interna effettuati al Comune di Frascati. Verifica della regolarità delle procedure. Trasferimento di una agente della Polizia locale all’Ufficio elettorale.


E’ di dominio pubblico che una agente della Polizia locale ha chiesto ed ottenuto il trasferimento, in asserita mobilità interna, all’Ufficio elettorale.

La vicenda sarebbe stata oggetto di difformi valutazioni procedurali durante la riunione per il riassetto del personale comunale, nella quale non si sarebbero valutati coerentemente i pareri della Comandante della Polizia locale dottoressa Barbara Luciani e del delegato alla sicurezza Consigliere Franco D’Uffizi.

E’ bene ricordare a tutti i Consiglieri comunali che le agenti della Polizia di Stato e le Carabiniere scelgono orgogliosamente di fare questo complesso lavoro per tutta la vita, anche quando devono sopportare oltre alle difficoltà del servizio i pesi gravosi di una famiglia e dei figli, mentre a Frascati sarebbe accaduto il contrario, ovvero che alla prima favorevole occasione si sarebbe giustifica sotto la generica voce ”motivi di famiglia” la rinuncia al nobile lavoro di agente della Polizia locale, in direzione di un incarico d’ufficio meno faticoso, non tenendo conto che ai fini della “pesatura” dei ruoli dei dipendenti, la agente in argomento aveva partecipato a un concorso selettivo specifico per l’organico della Polizia locale.
L’acquiescenza verso tale richiesta, da parte di coloro che hanno disposto il trasferimento, non và nella direzione del diritto all’equo trattamento dei dipendenti comunali, perché afferma il principio che la vicinanza al Partito di governo locale può consentire una utilità personale non giusta e costituire una sorta di prevaricazione nei confronti di coloro che effettuano il servizio con compostezza, abnegazione e per intimo convincimento, nella consapevolezza del sacrificio che comporta una tale scelta.
Tale vicenda va a incidere sul delicato argomento della pubblica sicurezza, che di questi tempi assume carattere di emergenza sociale.

Il Gruppo consiliare del Popolo della Libertà, nella valutazione di tale quadro di situazione, esprimere solidarietà all’ottimo ed esemplare Corpo della Polizia Locale di Frascati, per l’episodio d’intromissione della politica sulle prevalenti necessità di sicurezza del territorio e sugli aspetti ordinativi del personale della Polizia locale, che si caratterizza per criteri di minore flessibilità.

Per quanto precede, tenuto conto dell’ipotesi che si possano manifestare responsabilità personali, possibili danni di natura erariale, nel caso di non correttezza dei movimenti del personale da un ufficio a un altro con differenti mansioni e l’urgenza nel dover adottare provvedimenti di tutela dei dipendenti, si propone che il Consiglio comunale approvi la seguente

MOZIONE:

S’istituisce la Commissione speciale conoscitiva sulle procedure amministrative osservate nel trasferire, nei giorni scorsi, una agente della Polizia locale presso l’Ufficio elettorale, per asseriti motivi di famiglia e alla verifica di eventuali altri trasferimenti viziati da iter procedurali atipici, nell’ambito della 2a Commissione: PERSONALE ED ORGANIZZAZIONE, INNOVAZIONE E SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA, DECENTRAMENTO; PARTECIPAZIONI SOCIETARIE; PATRIMONIO E DEMANIO, SERVIZI CIMITERIALI.
Tale Commissione, data l’urgenza della problematica, avrà sessanta giorni di tempo per effettuare una completa ricognizione della documentazione e delle problematiche che dovessero eventualmente emergere.
Al termine dei lavori la Commissione redigerà una relazione con proprie valutazioni da produrre in Consiglio Comunale.



Frascati, lì 20 marzo 2012




I Consiglieri comunali
del Gruppo consiliare del Popolo della Libertà