lunedì 30 luglio 2012

OSCAR GIANNINO : una proposta seria e liberale contro l'antipolitica partitocratica e lo stato predatore.



 SE L'OFFERTA PRENDERA' CORPO NON SARANNO NOMINATI MA ELETTI



Per chi come me lo segue da almeno due anni, ore 9,00 IL PENSIRO DI OSCAR su RADIO24 FM 107.9 a ROMA, il pregio maggiore è qualcosa di cui s'è persa notizia : IL BUONSENSO.

Il personaggio è senza dubbio policromo, un misto fra un dandy primi 900 e il famoso grillo parlante stavolta senza ombrello ma con elegante bastone; il tutto però condito da una profonda preparazione economica che consente ai concetti sciorinati una capacità non indifferente di  fare audience .

Al pari del raffinato abbigliamento, colpisce la profondità dell'analisi e gli intemerati attacchi ad una amministrazione della res publica che non esita a definire da rapina.

WIKIPEDIA recita : "Oscar Fulvio Giannino (Torino, 1º settembre 1961) è un giornalista e conduttore radiofonico italiano che si occupa principalmente di politica ed economia."

Di estrazione  PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO conserva quel rigore intellettuale che fu proprio di UGO LA MALFA.

"Nel 2005 diventa vicedirettore di Finanza&Mercati e conduce il programma televisivo di approfondimento Batti e ribatti su RaiUno.  Dal 2009 è su RADIO 24, l'emittente radiofonica de IL SOLE 24 ORE."

I parterre e le arene dove si batte sono generalmente affollate di economisti, professori, docenti.

E' stato così anche a ROMA INCONTRA dove giovedi 19 luglio ha incontrato una nutrita platea sul tema

CONTRO LA CRISI, ALZIAMO LA VOCE





Moderato da ENRICO CISNETTO, l'incontro ha visto la presenza di TITO BOERI economista, ENRICO GIOVANNINI presidente ISTAT, GIACOMO VACIAGO economista.

Un parterre di professori, come la squadra del Prof Mario MONTI; questo, se da un lato ha attenuato la polemica per l'azione del governo,  non è bastato a nascondere il comune giudizio sul suo operato : DELUSIONE !

Di quel convegno offrirò oggi e nei giorni a venire alcuni flash 

Giacomo Vaciago e le illusioni dell'ultimo DUCEnnio

http://www.youtube.com/watch?v=KQ2Lw5ywyhk&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=8&feature=plcp 

Giacomo Vaciago : Monti dice che siamo in guerra
http://www.youtube.com/watch?v=x8vlWX91u7E&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=9&feature=plcp

Giacomo Vaciago  : le banche che rubavano e le crisi quarantennali
 http://www.youtube.com/watch?v=raf19JGwQpg&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=7&feature=plcp

Oscar Giannino sul panico di questi giorni
http://www.youtube.com/watch?v=6N8h2m3aUaM&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=6&feature=plcp

Nuovi filmati

Oscar Giannino : anni meravigliosi per chi studia economia
http://www.youtube.com/watch?v=vOZT1LAywmI&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=2&feature=plcp

Oscar Giannino : anni di grande passione
http://www.youtube.com/watch?v=t4Uc9HbZ0Sc&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=1&feature=plcp

sabato 28 luglio 2012

PROTESTA CIVILE DAY : la divisa per il campionato 2012 - 2013


SARA' PRESENTATA ALLA CITTADINANZA DOMENICA MATTINA

ALLE ORE 9,00

A VILLA TORLONIA

IL DORSO

IL VERSO


QUESTO E' CIO' CHE ACCADE A FRASCATI
QUANDO AMMINISTRANO

" I KULTURISTI "


I tifosi e i fans di VILLA TORLONIA possono ordinarla
presso il negozio HAKA di LIVIO PALADINI a FRASCATI
in VIA CAVOUR 33 al costo di 12 €


IL DEBUTTO UFFICIALE


NEL CORSO DI UN EVENTO DI CUI


AVRETE NOTIZIA



lA MAGLIETTA DELLA VERGOGNA


VERRA' UTILIZZATA PER LA COPPA ITALIA
QUANDO SI GIOCA A ROMA


E' IN PRODUZIONE LA MAGLIETTA PER LA

CHAMPIONS LEAGUE

C'E' UN NUOVO GRUPPO SU FACEBOOK


SALVIAMO VILLA TORLONIA
A FRASCATI

 E' il nuovo GRUPPO che ho creato  su FACEBOOK

AFFINCHE' ALLO SCANDALOSO DEGRADO VENGA POSTO FINE. L'ADESIONE E' VOLONTARIA E VERRA' RATIFICATA NEL CORSO DELLA GIORNA...TA. E' IL MOMENTO CHE I CITTADINI FACCIANO SENTIRE LA LORO VOCE ALL'OTTUSO POTERE CHE GESTISCE IL PATRIMONIO PUBBLICO




ORA COSA FARA' LA STAMPA LOCALE ?


SARA' PRONA AL CACICCO IMPERVERSANTE O SPOSERA' QUESTA CAUSA ?



E I BENI CULTURALI, COSA AVRANNO DA DIRE SU QUESTA GESTIONE ?


E COSA AVRA' DA FARE IL SINDACO
DI TOMMASO
" CULTURISTA " MASSIMO E CUSTODE DEL NOSTRO PATRIMONIO
" CULTURALE "?


E NON FINISCE QUI !



LA PROTESTA CIVILE E' APPENA ALL'INIZIO !








CAMERA. E NAPOLITANO METTE IN SALVO FINI DALLA FURIA DI ANNARELLA


Il  programma di NANNARELLA : " Preside' glie dovemo taglia' la testa a tutti quanti a questi qua"


Prima l'applauso dal fondo della piazza, poi la captatio benevolentiae: "Preside', sei er meglio...". La nonnina anti-casta, Annarella, avvicina a Montecitorio il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Il Capo dello Stato, accompagnato dal presidente della Camera Gianfranco Fini, sta per salire in macchina, dopo aver partecipato a un seminario sulla giustizia tributaria. Annarella lo scorge dall'obelisco di piazza Montecitorio. "Preside', preside'...", urla.

Napolitano risponde al saluto ed anzi le si avvicina. Fini, conscio del 'rischio verbale' a cui il presidente si sottopone, mette le mani avanti: "Si', ma bbona eh, mi raccomando...", le dice.



Annarella non se lo fa ripetere: abbraccia Napolitano e lo bacia. "Manteniamoci forti", ricambia il presidente. Il clima e' sorridente, Fini puo' tirare un sospiro di sollievo. Ma la nonnina 'terrible' non e' per niente domata. Approfitta della guardia bassa dei suoi interlocutori e piazza la frase giacobina: "Preside' glie dovemo taglia' la testa a tutti quanti a questi qua", sibila indicando Montecitorio.



Fini sbotta: "Eccola, te pareva...", commenta. Ma e' Napolitano a trarre in salvo almeno i presenti dalla furia della nonna anticasta: "Si' ma lui no, eh?", dice indicando il presidente della Camera.

http://www.youreporter.it/video_L_analisi_di_NANNARELLA_qua_magneno_tutti

http://www.youreporter.it/video_Altro_illusre_mmento_sul_FURTO_ELETTORALE_della_CASTA







venerdì 27 luglio 2012

In diretta dal Consiglio Comunale di Frascati : hanno trovato la quadra ! Ma ..........


MESSER PEDUTO & Partners
PRESENTI AL VOTO


Tutto a posto;   la  MAGGIORANZA BOLSCEVICA s'è ricompattata pur se, in assenza delle telecamere per le RIPRESE in STREAMING e stanti i divieti alle libere e democratiche riprese audiovisive, la cittadinanza non potrà godere di questa riammucchiata.

MA..........

C'è un grandissimo MA..........

Secondo quanto riferitomi dal consigliere Mirko Fiasco, a turbare l'atmosfera della opposizione è giunta la notizia di due ingiunzioni di pagamento a carico del Comune.

La prima, per 1.200.000 euro, si riferisce ai crediti vantati dalla società SMILE.

La seconda, per 1.400.000 euro, si riferisce ai crediti vantati dalla società SCHIAFFINI.

Insomma, visto che l'IMU al 2 per mille sulla prima casa era subordinata al recupero di 1.600.000 euro fra tagli di spesa e recupero di evasioni......... caro POPOLO BUE perdi ogni speranza !

FRASCATI - Rispuntano i TERRENI di TOR VERGATA nei retroscena del Consiglio Comunale mancato del 24 luglio 2012


IL DISACCORDO NON E' SUI PUA
OGGI IN VOTAZIONE


OGGI I TEMPI SUPPLEMENTARI


Nella parte migliore della Maggioranza cresce il disagio per il coinvolgimento in situazioni di malgoverno troppo spesso sconfinate in ambiti d'interesse giudiziario.

Il fatto poi d'essere stati costretti a votare IL REGOLAMENTO LIBERTICIDA  che vieta le libere  riprese televisive in aula non è che sia piaciuto a tutti. Ma il giogo cui KAPITAN FRANCHINO tiene sottomessi i molti dissensienti comincia a dare segni di logoramento.

Dall'altra parte sta MESSER PEDUTO che, rafforzato il suo gruppo con la capitis diminutio a consigliere dell'ex-assessore ROMUALDO PAOLETTI, condiziona il suo assenso a votare secondo direttive a continue richieste di trattativa. E la questione dei TERRENI di TOR VERGATA potrebbe essere il detonatore capace di far saltare l'intero castello. In questo senso sarà indicativo il comportamento che le parti assumeranno oggi in aula. Il voto favorevole di MESSER PEDUTO e i suoi andrebbe letto in maniera inequivocabile : KAPITAN FRANCHINO ha ceduto ancora !

Ecco tutta la storia sottostante alla
MAGGIORANZA BOLSCEVICA DESPARECIDA 




TORNANO ALLA RIBALTA I TERRENI DI TOR VERGATA: D'ORAZIO SPIEGA

TERRENI DI TOR VERGATA : IL CONSIGLIERE D'ORAZIO SUI MIEI SGOMENTI
http://www.youtube.com/watch?v=Nr9u_ov2Eig&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=1&feature=plcp







Sulle fogne Capitan Franchino ha fatto BOOM. FRASCATI nuovamente sui giornali !


C'E' RIMASTO SOLO MESSER PEDUTO A PARLARE DEL BUONGOVERNO


 FRASCATI - Intervista fugata a MESSER PEDUTO
http://www.youtube.com/watch?v=4MegSa0idbQ&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=4&feature=plcp


Ma ormai le PEDUTIADI lasciano il tempo che trovano dopo la sua firma pro ai gazebo di 30 ORE PER VIVERE FRASCATI ed il successivo voto contrario in aula.

Fogne a cielo aperto: l'Italia della vergogna


La Corte di Giustizia Ue condanna l'Italia per non aver rispettato le normative sulle acque reflue. Ecco le città della vergogna sprovviste di fognature, senza depuratori o con impianti inadeguati

Nella lista nera figurano grandi città come Imperia, Trieste, Palermo, Reggio Calabria e Messina, e compaiono dei rinomati centri turistici come Rapallo, Capri, Ischia, Porto Cesareo, Giardini Naxos, Cefalu'. Tutte macchiate dallo stesso crimine. La colpa è grave, gravissima. In queste città le acque reflue non vengono convogliate e depurate secondo quanto prescrive la legge e così gli scarichi fognari finiscono per essere scaricati nei fiumi o in mare. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea per questo motivo ha condannato ieri l'Italia, chiudendo la procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea nel 2009.



I requisiti erano stati fissati nell'ormai lontano 1991 dall'Ue e servono per salvaguardare l'ambiente e la salute dei cittadini, ma diverse amministrazioni si sono mostrate inadempienti. Il compito di mettersi in regola spetta in primo luogo ai comuni direttamente interessati, ma la responsabilità ultima resta in capo all'amministrazione centrale. Da qui la condanna della Corte di Giustizia Ue.


Nella fattispecie le norme Ue stabiliscono che tutti i centri urbani con almeno 15.000 abitanti devono essere dotati di adeguate reti fognarie e impianti di trattamento biologico delle acque reflue. Ma anche che questi impianti devono essere in grado di far fronte ai carichi derivanti da fattori stagionali, come appunto il turismo o le piogge autunnali.


A guidare la classifica della regione con maggiori problemi e' sicuramente la Sicilia con oltre 50 localita' 'fuorilegge' seguita dalla Calabria e dalla Campania. Ma si macchia di reato anche la Liguria per gli impianti inadeguati, con località conosciute in tutto il mondo per la bellezza e il richiamo turistico, tra cui Santa Margherita, denominata la perla del Tigullio, oppure Rapallo, Quinto, Recco e Finale Ligure.






Per correttezza vi presentiamo una lista delle città sprovviste di reti fognarie:


Siderno, Bagnara Calabra, Bianco, Castrovillari, Crotone, Santa Maria del Cedro, Lamezia Terme, Mesoraca, Montebello Ionico, Motta San Giovanni, Reggio Calabria, Rende, Rossano, Scalea, Sellia Marina, Soverato, Strongoli (Calabria), Cervignano del Friuli (Friuli-Venezia Giulia), Frascati (Lazio), Porto Cesareo, Supersano, Taviano (Puglia), Misterbianco e altri, Aci Catena, Adrano, Catania e altri, Giarre-Mascali-Riposto e altri, Caltagirone, Aci Castello, Acireale e altri, Belpasso, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo, San Giovanni La Punta, Agrigento e periferia, Porto Empedocle.






Ecco invece la lista degli agglomerati urbani che hanno fognature non dotate di depuratori:


Lanciano-Castel Frentano (Abruzzo), Acri, Siderno, Bagnara Calabra, Castrovillari, Crotone, Montebello Ionico, Motta San Giovanni, Reggio Calabria, Rossano (Calabria), Battipaglia, Benevento, Capaccio, Capri, Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Massa Lubrense, Napoli Est, Vico Equense (Campania), Trieste-Muggia-San Dorligo (Friuli-Venezia Giulia), Albenga, Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Imperia, Santa Margherita Ligure, Quinto, Rapallo, Recco, Riva Ligure (Liguria), Casamassima, Casarano, Porto Cesareo, San Vito dei Normanni, Supersano (Puglia), Misterbianco e altri, Scordia-Militello Val di Catania, Palagonia, Aci Catena, Giarre-Mascali-Riposto e altri, Caltagirone, Aci Castello, Acireale e altri, Belpasso, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo, San Giovanni La Punta, Macchitella, Niscemi, Riesi, Agrigento e periferia, Favara, Palma di Montechiaro, Menfi, Porto Empedocle, Ribera, Sciacca, Bagheria, Cefalù, Carini e ASI Palermo, Misilmeri, Monreale, Santa Flavia, Termini Imerese, Trabia, Augusta, Avola, Carlentini, Ragusa, Scicli, Scoglitti, Campobello di Mazara, Castelvetrano 1, Triscina Marinella, Marsala, Mazara del Vallo, Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando, Furnari, Giardini Naxos, Consortile Letojanni, Pace del Mela, Piraino, Roccalumera, Consortile Sant’Agata Militello, Consortile Torregrotta, Gioiosa Marea, Messina 1, Messina 6, Milazzo, Patti e Rometta (Sicilia)






E per finire la lista delle località che hanno impianti di depurazione inadeguati a sopportare il carico turistico o i periodi meteorologici avversi:


Lanciano-Castel Frentano (Abruzzo), Acri, Siderno, Bagnara Calabra, Castrovillari, Crotone, Montebello Ionico, Motta San Giovanni, Reggio Calabria, Rossano (Calabria), Battipaglia, Benevento, Capaccio, Capri, Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Massa Lubrense, Napoli Est, Vico Equense (Campania), Trieste-Muggia-San Dorligo (Friuli-Venezia Giulia), Albenga, Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Imperia, Santa Margherita Ligure, Quinto, Rapallo, Recco, Riva Ligure (Liguria), Casamassima, Casarano, Porto Cesareo, San Vito dei Normanni, Supersano (Puglia), Misterbianco e altri, Scordia-Militello Val di Catania, Palagonia, Aci Catena, Giarre-Mascali-Riposto e altri, Caltagirone, Aci Castello, Acireale e altri, Belpasso, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo, San Giovanni La Punta, Macchitella, Niscemi, Riesi, Agrigento e periferia, Favara, Palma di Montechiaro, Menfi, Porto Empedocle, Ribera, Sciacca, Bagheria, Cefalù, Carini e ASI Palermo, Misilmeri, Monreale, Santa Flavia, Termini Imerese, Trabia, Augusta, Avola, Carlentini, Ragusa, Scicli, Scoglitti, Campobello di Mazara, Castelvetrano 1, Triscina Marinella, Marsala, Mazara del Vallo, Barcellona Pozzo di Gotto, Capo d’Orlando, Furnari, Giardini Naxos, Consortile Letojanni, Pace del Mela, Piraino, Roccalumera, Consortile Sant’Agata Militello, Consortile Torregrotta, Gioiosa Marea, Messina 1, Messina 6, Milazzo, Patti e Rometta (Sicilia).

http://www.aamterranuova.it/Ambiente-e-decrescita-felice/Fogne-a-cielo-aperto-l-Italia-della-vergogna




giovedì 26 luglio 2012

Il CAMPIDOGLIO come la PROVINCIA di ROMA ? ALEMANNO come GASBARRA ?


LA BANDA del «rimborso permessi incarico pubblico» lavora 24 ore su 24 in formazione esapartisan




Il capogruppo del Pd Umberto Marroni in una nota ha chiesto al sindaco Alemanno di «ritirare la delega alla sicurezza al consigliere Ciardi e che sia fatta piena luce sulla vicenda dei rimborsi, che nel caso del consigliere Ciardi risulterebbero incredibilmente il doppio dello stipendio del Sindaco.

Polemiche in Campidoglio. Francesco Storace (La Destra) ha parlato di una «vicenda che ha scosso tutta l'assemblea. Mi dispiace per un collega - ha detto - sono cose che segnano e vorrei che tutto questo fosse solo un incubo e che il magistrato dicesse che non è vero. Ma, qualora fosse vero, sarebbe una vergogna». Poi, ha chiesto di sapere se «quello che si legge sui giornali (sul consigliere Giorgio Ciardi e Giuseppe La Fortuna ndr.) è vero o meno».


Intanto sulla stampa nazionale leggiamo che ........

Consiglieri comunali, assunti e «risarciti»

Alemanno: ora non sarà più possibile

Il delegato alla Sicurezza (Ciardi) dipendente nella

società del fratello del vicepresidente (Piccolo)


ROMA - Le cifre sono un po’ meno da capogiro, il sistema è esattamente lo stesso. Si chiamano «rimborsi permessi incarico pubblico», e sono previsti dal Testo Unico 267/00, agli articoli 79 e 80. Il Corriere se n’è occupato nel gennaio del 2008, in riferimento alla Provincia di Roma (all’epoca amministrata da Enrico Gasbarra), con un’inchiesta che poi è finita in Procura (vedi articolo in basso). Ma il meccanismo è ben oliato, e vale per tutte le amministrazioni, dalle Regioni, ai Municipi: chi svolge una carica pubblica viene assunto in un’azienda e percepisce un reddito. Quei soldi, però, sono solo «anticipati» dalla ditta, che poi viene rimborsata dall’ente pubblico al quale appartiene il politico. Funziona così anche al Comune di Roma, dove sono in 19 (sia di centrosinistra che di centrodestra) ad aver presentato la documentazione sui rimborsi. Alcuni casi, però, saltano immediatamente agli occhi.

Il più eclatante è quello di Giorgio Ciardi, delegato alla sicurezza di Alemanno, ex An. Dopo le elezioni dell’aprile 2008, Ciardi vede impennarsi i suoi redditi. Come? Con l’assunzione presso la «Gruppo Servizi Generali», società che si occupa di un po’ di tutto: carico, scarico e immagazzinaggio delle merci; confezionamento e imballaggio di alimenti o bevande; appalti di manovalanza e pulizia. Ma anche catering, organizzazione di uffici, raccolta e smaltimento di rifiuti non pericolosi, gestione di banche dati, trasporto di disabili.


Massimiliano Piccolo


Amministratore unico dell’impresa è Massimiliano Piccolo, il fratello di Samuele, Pdl, vicepresidente del consiglio comunale. Piccolo è «mister preferenze», entrato in Campidoglio con oltre diecimila voti. E, in aula Giulio Cesare, Ciardi si è legato politicamente a lui (tutti e due sono nell’orbita dell’assessore al Patrimonio Alfredo Antoniozzi). Da settembre 2008, per la «Gruppo Servizi Generali», sono scattati i rimborsi d’oro per l’assunzione di Ciardi: 4.541 euro lordi il primo mese, 56.337 euro per ottobre novembre e dicembre, 29.818 euro per gennaio e febbraio 2009, addirittura 22.326 a marzo, mese «record». Ad aprile 2010, Ciardi cambia società: da Gruppo Servizi Generali a «Consorzio Lavoro Attivo», cooperativa che si occupa sempre di facchinaggio, imballaggio, trasporto di merci. E Piccolo? Pure per lui ci sono i rimborsi. La società è la «Consulit unipersonale» , gli importi variano di mese in mese. Per tutto il 2008, Piccolo prende 60 mila euro lordi. Ma dal 2009 lo stipendio cresce: 16 mila euro nel periodo gennaio-febbraio ((8 mila al mese), 13.408 per marzo.




Patrizio Bianconi


Anche Patrizio Bianconi, consigliere ex Forza Italia, ribattezzato «Mangiafuoco» per via del pizzetto dall’aria mefistofelica, ha trovato lavoro dopo essere stato eletto in Campidoglio. Bianconi è quello che chiedeva «un patto di sangue» ad un elettore («o mi vota, oppure niente favore» , era la sintesi del suo pensiero) e a gennaio 2010 la «Freelance Promotions» comincia a chiedere i rimborsi per la sua assunzione: 1.760 euro lordi la prima volta, 6.045 a febbraio, 5.394 a marzo Al netto, uno stipendio da 2.500-3 mila euro circa. Per fare cosa? Nella ragione sociale, la «Freelance promotions» organizza spettacoli, eventi, rassegne di artisti, vendita di biglietti. Tra le altre cose, la società della quale è amministratore unico Alessandro Santi, gestiva la discoteca estiva del «Settimo cancello», a Capocotta.



Giordano Tredicine


Giordano Tredicine, invece, discendente della storica famiglia di venditori ambulanti originaria dell’Abruzzo, ha un contratto con la Servitalia 2002, il cui amministratore unico è l’ultraottantenne (classe 1929) Francesco Fina. La sede legale è a Marino, più precisamente a Santa Maria delle Mole, zona a ridosso del territorio dove Tredicine è più forte, cioè l’Appio Tuscolano. Una ditta, la Servitalia, che fornisce, produce e realizza impianti e strumenti elettromedicali, e che si occupa dell’analisi e della realizzazione di procedure informatiche per laboratori di analisi e strutture medico-chirurgiche. Anche per Tredicine, entrato in Campidoglio col Pdl, sono scattati i rimborsi: 3.397 euro lordi di rimborso a maggio e giugno 2008, 19 mila complessivi per luglio, agosto, settembre e ottobre, 11.500 per novembre e dicembre. Nel 2008, l’impresa risultava avere due dipendenti: uno è Tredicine.





 Lunedì, in serata, il sindaco Alemanno ha diffuso una nota in cui precisa che «la vicenda dei rimborsi incontrollati a consiglieri comunali e municipali, appartiene al passato e non sarà più applicabile nel 2011». Infatti, sostiene il primo cittadino, «già nel Decreto Legislativo per Roma Capitale, approvato il 20 settembre del 2010, è previsto in termini espliciti un tetto ai rimborsi sia per quanto riguarda i consiglieri capitolini sia, in misura più ridotta, ai consiglieri municipali».

Ernesto Menicucci e Redazione Online Corriere della Sera


Ora tutti si chiedono : andranno in prescrizione o dovranno restituire quanto percepito ?

Di più : rimarranno al loro posto o verranno cancella ti dai rispettivi partiti ?

I PARTITI E L'ANTIPOLITICA 010.avi  BERSANI sul codice etico del PD



I commenti del POPOLO BUE :

la faccia come il culo


03.01
14:27


lunghetto

Neanche la mossa di trovarsi lavoro PRIMA di essere eletti. Un danaroso come Tredicine ha bisogno di grattare soldi ai contribuenti, come la famiglia di miliardari Piccolo?Ma si vergognassero...Come diceva il camerata Catenacci, di Bracardiana memoria: "In galeeeera!"



gli stipendi sono una goccia nel mare dei costi

03.01
14:23


uber alles


ogni tanto qualcuno si ricorda di guardare dove vanno i veri soldi e non si ferma al semplice stipendio. anzi, mi farei un bel giro anche tra i rimborsi per le trasferte degli eletti nei municipi



La repubblica di Cetto lLa Qualunque

03.01
10:16


fra64

la rabbia che assale un comune cittadino nel leggere che tutto questo schifo è legale, almeno fin a quando la magistratura prova il contrario (se ci riesce) non ha pari. Siamo pieni di Cetto la Qualunque che si vantano alla luce del giorno della loro...furbizia. Un Tredicine che fa piazzare ABUSIVAMENTE 20 dei suoi camion bar al concerto di Fine Anno senza che nessuno alzi un dito è l'ulteriore dimostrazione. Fino a quando dovrà durare tutto questo? Vomitamente buona giornata!!!!




























POLITICI BUFFONI PER VOI LA FORCA SAREBBE UN PREMIO


QUESTO ACCADE QUANDO I SUDDITI SONO UN BRANCO DI PECORE O UNA MANDRIA DI BUOI

La Regione Molise dovrà aumentare l'addizionale regionale irpef. Non per questo si esime dal gratificare i propri dirigenti, quandanche detenuti o indagati o rinviati a giudizio. E che questo avvenga senza il minimo pudore è il segno della politica di questi tempi. Quante Regioni, quante Province, quanti Comuni si trovano accomunati in simili comportamenti ? Ci saranno dei consiglieri di MAGGIORANZA nei vari consessi che chiederanno se anche la loro Amministrazione è coinvolta in simili incidenti ?


La Sicilia è un capitolo a se stante. Da 150 anni è la discarica di ingenti risorse servite a foraggiare clientele politiche e cosche mafiose. Ora,  da tutti accreditata sull'orlo del fallimento, si deve assistere anche alla rivolta dei CACICCHI REGIONALI che hanno visto postergata l'erogazione dello stipendio.

 " TRATTA L'ASSEMBLEA COME SE FOSSE UNO DEI TANTI FORNITORI DELLA REGIONE , O L'ULTIMA DELLE SOCIETA' PARTECIPATE E NON UNA ISTITUZIONE "

Questo è stato capace di dire nell'aula l'Onorevole Francesco Cascio ( già..... perchè al colmo della spocchia si fanno chiamare ONOREVOLI ) rivolgendosi all'Assessore all'Economia GAETANO ARMAO. Quasi che un fornitore o un dipendente di una partecipata fosse soggetto da trattare a pesci in faccia.



E poteva mancare la REGIONE LAZIO ?

Anche alla PISANA, nota per il VITALIZIO D'ORO agli Assessori, deliberato dopo un anno e mezzo di carica e che in tempi di vacche grasse è nù babbà, un autorevole esponente del centrodestra chiede di fare le pulci ai conti della presidenza dell'aula. Chissà........ forse anche FRANCO FIORITO sarà stato
" paracadutato dall'alto "?


LE COMICHE DEL REFERENDUM  PER TAGLIARE GLI STIPENDI AI POLITICANTI

Per non sprecar benzina limitiamoci al circondario. Leggo su FACEBOOK che a Frascati i moduli ieri erano finiti. Chissà, potrebbe essere segno di un'affluenza massiccia ! Falsa speranza...... visto che a GROTTAFERRATA sono arrivati oggi......

PER LA PRIMA VOLTA !


E SE LO HA DETTO LUI....... COSA ASPETTIAMO ?

LADRI NON LADRI ovvero dei TRUFFATORI CON RAGGIRO PRESCRITTI


PER CERTI BENPENSANTI GARANTISTI SI E' LADRI DOPO IL TERZO GRADO DI GIUDIZIO


Non sono bastati sette anni e mezzo alla magistratura italiana per giungere ad un primo giudizio. Per certi italioti garantisti questo signore, che incassava i soldi dai condomini e se li versava sul conto personale, non è ancora un ladro, non è ancora un raggiratore, non è ancora un truffatore. Per certi italioti grarantisti potrebbe a questo punto legittimamente presentarsi come candidato in una consultazione elettorale e, se eletto,

potrebbe magari fare anche carriera !



Ma sono diversi i piani di giudizio ed i relativi verdetti. Se alla giustizia ( con la g minuscola ) sette anni e mezzo possono non bastare, il POPOLO SOVRANO ha già emesso il verdetto inappellabile.

mercoledì 25 luglio 2012

VIA ENRICO FERMI 90 :TORA TORA TORA !


CON LE " BUONE MANIERE " PRENDENDO L'AMMINISTRAZIONE PER LE ORECCHIE, I PROBLEMI SI RISOLVONO........ A VOLTE !

E' solo con le BUONE MANIERE che si riescono a stanare dalla tana certi personaggi. Quello che KAPITAN FRANCHINO promise tre anni fa, sotto campagna elettorale, si sarebbe fatto in una settimana rimane un

FULGIDO ESEMPIO DI PROMESSA DA MARINAIO.


Questa sera, chi dovesse passare per via Enrico Fermi troverà l'opera terminata al numero 90. Una giornata di lavoro dimostra di quanta poca fosse l'attenzione  prestata dal nostro  ai PERIFERIOTI !

NON LA LUNA........ UNA GIORNATA DI LAVORO !


E' sperabile che l'aver ribassato di 5 centimetri la griglia consenta l'assorbimento agevole delle acque. Nel 2008, con la piovosità particolarmente copiosa e la griglia nel precedente stato,  causarono danni gravi ai residenti, come si evince dalle testimonianze  filmate.

Danni che se si fosse agito prima non ci sarebbero stati !

METTETELI SUL CONTO DEL KAPITANO


 FRASCATI : A VIA ENRICO FERMI 90  TORA TORA TORA
http://www.youtube.com/watch?v=AVx_nFnMopQ&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=1&feature=plcp

Via Enrico Fermi 90 : non tutti i problemi sono risolti
http://www.youtube.com/watch?v=mvH08zDoCdY&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=1&feature=plcp

FRASCATI - VIA ENRICO FERMI 90 : qui il 30 novembre 2008 hanno fatto BOOM
http://www.youtube.com/watch?v=SPUuGDOGcFg&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=1&feature=plcp

MESSER PEDUTO fuga ogni dubbio : " La MAGGIORANZA sta governando bene Frascati "



 E'  CATEGORICO MESSER PEDUTO NEL PARLARE DELLA
MAGGIORANZA DESPARECIDA


E' quanto ha dichiarato a margine del CONSIGLIO IN BIANCO al microfono de 'A TELEVISIONE. E allo scetticismo di qualche incredulo lettore, al dubbio di una dichiarazione distorta io rispondo: ascoltate questa storica intervista.



 

Per cercare di capire bene mi sono allora rivolto al consigliere Alessandro D'Orazio che meglio di me conosce il MESSERE.

FRASCATI - MESSER PEDUTO come TREMONTI : un ritratto del consigliere D'Orazio










CHE SUCCEDE ALLA STS ? I CONSIGLIERI D'ORAZIO E PRIVITERA ACCENDONO UN FARO !


PROTOCOLLATA LA RICHIESTA DI ATTI. SPERIAMO CHE STAVOLTA NON LI ABBIA SEQUESTRATI IL MAGISTRATO !


Verrà forse svelato uno di quegli INTRECCI INCONFESSABILI denunciati tempo fa da MESSER PEDUTO sulle pagine de IL CORRIERE TUSCOLANO ?

Ascoltate in diretta su 'A TELEVISIONE e cercate di rassegnarvi . Le RIPRESE IN STREAMING  il bolscevismo non ve le farà vedere mai ! Sarebbero  un " acchiappo " troppo facile.

MVI_3445.AVI FRASCATI - PRIVITERA : scoppia un nuovo scandalo alla STS

SCOPPIA LA PROTESTA DEI SINDACI. VEDERE ALEMANNO CHE PROTESTA...... FA RIDERE !


'No a tagli lineari' Sindaci protestano contro la spending review





Alemanno preoccupato


"Ci aspettavamo più rispetto dall'esecutivo verso i Comuni che già hanno fatto tanti sacrifici". A dirlo è stato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, parlando nel corso della manifestazione dei sindaci. Parlando della situazione di Roma, e su come i tagli incideranno sulla città, il sindaco ha ribadito: "Siamo profondamente preoccupati perché se i tagli non vengono mirati agli sprechi, si rischia di colpire i servizi essenziali: noi abbiamo un bilancio difficilissimo e per Roma non siamo disponibili ad aumentare la tassazione perché già troppo alta".


Basta tagli lineari


"Basta con i tagli lineari. E' ora di premiare la virtuosita' degli amministratori e degli enti locali che dimostrano di gestire bene le risorse pubbliche. Chiediamo al governo di andare a tagliare dove - dati alla mano - si annidano inefficienze, sprechi e incapacita' in tutti i gangli dell'amministrazione pubblica. Non e' possibile chiedere ancora una volta e indistintamente a tutti i sindaci gli stessi sacrifici senza valutare nel merito chi ha gia' efficientato la macchina comunale rispetto a chi invece campa ancora di sprechi". Lo dichiara il vice presidente dell'Anci e sindaco di Pavia, Alessandro Cattaneo

 
Continuano a prendere per i fondelli il POPOLO BUE !

martedì 24 luglio 2012

FRASCATI - CONSIGLIO COMUNALE DESERTO : la MAGGIORANZA BOLSCEVICA HA FATTO BOOM


SUI PUA NON C'E' ACCORDO E I BOLSCEVICHI SONO LATITANTI.
 ORMAI E' SOLO QUESTIONE DI
" AFFARI IMMOBILIARI "
AL COMUNE DI FRASCATI

I banchi della maggioranza bolscevica oggi alle ore 9,40



L'odierno, ennesimo infortunio della MAGGIORANZA BOLSCEVICA  guidata da KAPITAN FRANCHINO è l'ULTERIORE prova di una profonda distonia nelle anime che la compongono. Oggi questa maggioranza è finita sugli scogli ed ha fatto BOOM essenzialmente per motivi di " BISINISSE ": non c'è accordo sui PUA all'ordine del giorno. Ci vuole dunque tempo per accordarsi e questo va fatto lontano da occhi indiscreti, da quegli occhi e quelle orecchie indiscrete de 'A TELEVISIONE.
Ai  FRASCATANOTI diranno le solite baggianate di circostanza; sono stati per tanto tempo grandi bevitori di vino......... berranno anche queste !

E venerdi...... in seconda convocazione........ col quorum legale ridotto......... richiamando dalle ferie chi sta al mare............. si troverà la soluzione.

MVI_3444.AVI FRASCATI - CONSIGLIERE D'ORAZIO mi permette d'essere incazzato ?
http://www.youtube.com/watch?v=yEfMhzVxlwU&list=UUmH9ZIeOtGPHp40iwTLEtaA&index=3&feature=plcp

FRASCATI - Per VILLA TORLONIA in supporto del Consigliere SIMONE CARBONI


SARA' UN'ALTRA BATTAGLIA ? E CARICHIAMOCI ANCHE QUESTA !


Quanti filmati , quante di queste foto ho pubblicato per richiamare l'attenzione sul degrado di questo nostro meraviglioso polmone verde ? Vi ricordate tutto il reportage fatto insieme a PAOLO PELLICCIARI ?  Tutto inutile !


I " CULTURISTI " SONO SORDI OLTRECHE' CIECHI

Eppure non perdono occasione per parlare di KULTURA i CULTURISTI de NOIATRI, che poi, a ben vedere, può sorgere il sospetto che si tratti di un espediente per spillar quattrini e finire sui giornali.
Altrimenti non si spiega tutto questo degrado che scivola sulle spalle della GIUNTA DI TOMMASO e della MAGGIORANZA BOLSCEVICA  che lo sostiene.

Finalmente ci si è messo di buzzo buono il Consigliere SIMONE CARBONI che ha contattato la SOPRAINTENDENZA alle BELLE ARTI per cercare di porre fine a questo scandalo.

lunedì 23 luglio 2012

LE CERTEZZE del CAVALIERE e le INCERTEZZE di PIERFURBY CASINI


IL TEATRINO  DELLA POLITICA
ESPONE IL PROGRAMMA AUTUNNALE


FIOCCANO LE OPZIONI PER IL DOPO MONTI











ITALIA OUTLET - SCONTI DEL 50% MA ANCHE DEL 90%


L'ITALIA E' IN SALDO. PER LE BANCHE ARRIVA AL 90 % DEL VALORE VENALE



Il teleimbonitore : " SI ACCETTANO ANCHE ASSEGNI DELLA MOODY'S BANK "

FTSE MIB INDEX 12.747,41 -2,45% 09:27


DAX 30 6.564,94 -0,98% 09:12

CAC 40 3.158,62 -1,10% 09:12

FTSE 100 5.589,89 -1,09% 09:12

DJIA 30 12.822,57 -0,93% 22:30

NASDAQ 100 2.618,04 -1,42% 23:15

HANG SENG 19.640,80 +0,42% 10:05


MARIUCCIO NE HA COMBINATA UN'ALTRA DELLE SUE.


HA ASSUNTO IL DIRETTORE GENERALE DELLA RAI A TEMPO INDETERMINATO !

Gubitosi nuovo Dg Rai. Tarantola: i conti sono la priorità




Come inizio non c'è male. Per sanare i conti della RAI i membri della CASTA eletti dal NEGUS MARIUCCIO UNTO DALLA CASTA hanno cooptato un DIRETTORE GENERALE d'oro. Non s'era mai visto un DG a tempo indeterminato. Non s'era mai visto in tempi di crisi, in tempo di tetto alle retribuzioni dei pubblici managers tanta sfrontatenza. Ecco perchè il NEGUS MARIUCCIO ( recordman del debito pubblico ) è credibile e stimato in Europa : lui non dimentica mai che viene dalla CASTA !
A noi, POPOLO BUE, il compito di fornire le risorse tramite il canone rai.

Nella rete intanto leggo che .............

In cda sono arrivati i primi distinguo.

Dopo l'indicazione del nuovo dg all'unanimità, la nomina di Gubitosi è passata nell'assemblea degli azionisti ed è poi tornata in cda per il via libera definitivo. Tarantola ha proposto per il dg un contratto a tempo indeterminato con lo stesso stipendio del predecessore Lorenza Lei, che percepiva 650 mila euro l'anno. Verro ha sollevato dubbi per il fatto che l'argomento non era all'ordine del giorno e che, di fronte a una riduzione degli stipendi per i consiglieri, non è stato applicato il tetto per i manager pubblici (intorno ai 300 mila euro). «In un contesto difficile, in cui tutti quanti siamo chiamati a fare sacrifici, avrei auspicato maggiore sobrietà sulle clausole relative al compenso del nuovo dg», ha spiegato Verro.






domenica 22 luglio 2012

FRASCATI - A VIA PERAZZETA il terzo miracolo del Papa


Lo stato dei luoghi il 6 GENNAIO 2010



Dopo il miracolo del rifacimento del MANTO STRADALE nell'area centrale di Frascati, dopo la ROTONDA del S.S. SACRAMENTO giunge gradito il terzo miracolo di Papa Benedetto XVI


HANNO ASFALTATO VIA PERAZZETA !

Ecco la condizione al 28 ottobre 2010

http://www.youreporter.it/video_Frascati_-_Perazzeta_Road_seconda_parte_1


Ed ecco lo stato dopo il terzo miracolo


Batti e ribatti, dopo due anni di filmati ci voleva il Papa per fare questo miracolo a Via di Perazzeta. Ma i carotaggi per vedere la qualità del lavoro svolto che li fa ?




Verso CISTERNOLE per una frana che nessuno ha visto


IL CARTELLO


L'AVVISO


IL CANTIERE


LA REALTA' DELLO STATO DELL'ARTE

sabato 21 luglio 2012

IRAN - The wargame is on. Occorre salvare il PIL a Stelle e Strisce


ULTIME ORE PER ASSAD - L'INDUSTRIA BELLICA USA HA BISOGNO DI FATTURARE - FINMECCANICA/ISRAELE : SCAMBIO ARMAMENTI PER 2 MILIARDI DI DOLLARI

F 35


I tasselli del puzzle ormai ci sono quasi tutti. C'è l'attentato ai turisti israeliani attribuito agli Hezbollah manovrati dai siriani, a loro volta sostenuti dall'IRAN; c'è la rivoluzione anti ASSAD ormai insider al regime, ci sono - stavolta veramente - le armi chimiche, c'è Obama che cerca elementi di unificazione nazionale a pochi mesi dalle elezioni presidenziali.

C'è, sopratutto, la necessità del PENTAGONO e della INDUSTRIA BELLICA  USA di lavorare a pieno regime in funzione di sostenere il PIL.

Finmeccanica ed Israele si scambiano armamenti per complessivi 2 miliardi di dollari: satelliti, sistemi di puntamento ecc.

Manca solo un piccolo incidente, un attentatuccio magari in Europa, una ennesima strage che inneschi l'operazione


COSA VEDREMO ORA ?

Bhe, la prima cosa che vedremo è una bella NO FLY ZONE sulla Siria. Questo permetterà il controllo dei cieli in funzione anti massacri della banda degli Alawiti  verso i civili siriani, ma terrà altresì a terra l'aviazione iraniana. Per una NO FLY ZONE sarà necessario utilizzare le basi della TURCHIA il cui premier, uscendo dall'incontro con PUTIN, ha esortato ASSAD a mollare l'osso. E questo la dice lunga sulle resistenze russe : roba di facciata !

Poi vedremo il dislocamento dell'aviazione direttamente sui territori siriani liberati; è la seconda fase dell'avvicinamento al petrolio iraniano.

E L'EUROPA ?  E L'ITALIA ? 

In EUROPA si pensa al salvataggio delle banche spagnole piene di crediti verso palazzinari farlocchi. Di ripresa non se ne parlerà almeno per un paio di anni. In ITALIA il problema numero uno sono le intercettazioni del COLLE; al secondo posto, ma staccato solo di una spanna, c'è il problema dei MATRIMONI GAY.

Ovvero discussioni utili, in questo caldo luglio, a far passare sottobanco il FISCAL COMPACT. Chi se ne è accorto? Quasi nessuno.

Fra poco il LIBANO sarà un'area molto calda, ma GIORGIO e il NEGUS MARIUCCIO non pensano di richiamare in patria i nostri soldati ( che sarebbe utile anche per motivi economici). Giorgio ha ora il suo bel VENTAGLIO NOVELLO, per MARIUCCIO invece si stanno muovendo i poteri forti.

La OLD-POLITIC ha la camicia fredda al solo pensare alle elezioni e si lavora per chiedere a MARIUCCIO di offrire il suo impegno per altri 2 anni.  Insomma, si lavora per un COLPO DI STATO all'italiana : niente sangue, niente carri armati, nessuna rivoluzione.

IL POPOLO BUE NON CAPIREBBE ! 

I PERIFERIOTI frascatani...... FIGLI DI UN DIO MINORE !

   
PAROLE, PAROLE, PAROLE

Oltre alla presa per i fondelli elettorale anche la beffa.

MESSER PEDUTO  dov'è il tuo BUONGOVERNO ?


Angelo,



Come si evince dalla data, circa un mese fa i lavori in Via E. Fermi si eseguivano! E come tanti altri interventi nel corso degli anni, non hanno mai preso in considerazione quella riparazione; come sai, neanche quando avevamo il primo cittadino consigliere alla Provincia... Chiacchiere solo tante chiacchiere. Senza contare poi il grado di pericolosità di detto tratto di strada, senza alcuna segnaletica (neanche per l'attraversamento pedonale) di limite di velocità. Ci sentiamo: "figli di un dio minore"!


Ciao, Andrea Menta...

venerdì 20 luglio 2012

20 LUGLIO - Cerimonia della Consegna del Ventaglio a Giorgio e a Gaetano


Il PROTESTA CIVILE DAY è oggi andato in trasferta al QUIRINALE


Nella circostanza della CERIMONIA DELLA CONSEGNA DEL VENTAGLIO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA  da parte della stampa, evento che augura le buone vacanze al CAPO DELLO STATO, il PROTESTA CIVILE DAY contro il REGOLAMENTO ILLIBERALE NOVELLO approvato a FRASCATI il 30 MAGGIO 2012 dal SOVIET BOLSCEVICO che sostiene la GIUNTA DI TOMMASO  ha voluto far coincidere la protesta con una sua cerimonia. Mi sono quindi portato su questa piazza dove la capitis diminutio della democrazia frascatana ha riscontrato l'interesse dei tanti turisti e delle stesse forze dell'ordine.


Si è quindi proceduto alla CERIMONIA DELLA CONSEGNA DEL VENTAGLIO a GAETANO FERRIERI da parte dell' ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIORNALISTI PER CASO  in ringraziamento del suo impegno cifrabile in 11 MESI DI SCIOPERO DELLA FAME CONTRO I SOPPRUSI DELLA CASTA POLITICA RUBONA E INEFFICIENTE. Hanno partecipato alla cerimonia i numerosi simpatizzanti venuti da tutta l'Italia e due vallette d'eccezione. Assente come sempre il POPOLO BUE del GENERONE ROMANO



Quanto prima saranno inseriti i filmati della cerimonia.