mercoledì 20 settembre 2017

ASSESSORE AL DECORO URBANO di ITACSARF UNNE STAI ?


VABBE' LA PERIFERIA ....... ORA ANCHE IL CENTRO E' UNA SORICARA

Così un mese fa

Dico ..... va bene in periferia dove dai tempi dell' avvento dei GATTOPARDI
e degli assessorelli loro sodali abitano i cittadini di SERIE B, ma ora anche il CENTRO è diventato uno schifo !

Ecco come si presentava questa mattina il piano superiore del

MERCATO COPERTO

DOMANDA : ma il Sindaco  ITNASOR-TSAM, i suoi ASSESSORI, i suoi IMPENNACCHIATI ..... nessuno di loro va mai a fare la spesa ?

Per agevolare il loro impegno, su tutto il network de 
'A TELEVISIONE
girano questi filmati.




martedì 19 settembre 2017

DA PONTIDA UN PROGRAMMA DI GOVERNO


'A TELEVISIONE HA REGISTRATO TUTTI GLI IMPEGNI


Ne è valsa davvero la pena !

Volevo annusare l'aria, ma l'occhio ha registrato più del naso.
Cominciamo dai colori : contrariamente al passato, il colore predominante non è stato il verde , bensì il

BLU

Questo e l'aver risparmiato a BOSSI un carico di fischi la dice lunga sulla svolta in corso. Per altro confermata dall'assenza di altre storiche figure di spicco della LEGA VECIA !


Ma, aldilà delle interviste, è stato l' orecchio il vero signore di quel prato che l'abbondante temporale del sabato aveva reso pressochè impraticabile. L'orecchio teso ha permesso di ascoltare il pensiero profondo dei presenti, le aspettative dei più avveduti, le preoccupazioni di tanti per una stagnazione politica che io prevedo ancora lunga. La verità, a mio modesto avviso, è che intorno ai maggiori partiti politici persiste uno zoccolo duro difficile da scalfire. Uno zoccolo duro fatto di affarismo, di ancoraggio a pregressi non più attuali; uno zoccolo duro che non cambia neppure dinanzi ai più cocenti fallimenti. Per molti versi ciò è dovuto all' ignoranza dei fatti che una stampa troppo spesso asservita e delle televisioni in mano ai soliti noti non permettono di eliminare.

Forse il fatto di aver vissuto nella mia città il fallimento di 17 anni di PD e l'aver visto che gli artefici del secondo bombardamento di Frascati, oggi ITACSARF, godano ancora di un minimo credito serve ad aprire la mente. A livello nazionale questo è certamente riconducibile anche alla LEGA, a FORZA ITALIA e a tutti coloro che in passato hanno governato, anche con maggioranze consistenti, mandando tutto a puttane. Certo, si potranno invocare le trame di NAPOLITANO, nelle quali è caduto anche il PRODUTTORE di TROTE e i due grandi traditori : il  COGNATO DEL TULLIANI   e il POLTRONIERE ARFANO

 Nè una alternativa, allo stato dei fatti, può intravedersi nel M5S che, dopo aver fatto balenare un cambiamento, s'è arenato nel connotato NAIF che già all' origine sottolineai. Cosa potrà allora salvarci ? Bhè, innanzi tutto occorre informarsi a destra e a manca; non ascoltando solo le proprie campane ! E occorre poi verificare che alle  CHIACCHIERE corrispondano poi i fatti !

Nell' ultimo filmato, il PONTIDA 2017 36, ho così commentato :

Perchè come dice Salvini in chiusura
 "  OGNI PROMESSA E' UN DEBITO " ! 
E se gli italiani iniziassero ad ascoltare e poi a PRETENDERE I FATTI  ......  questa si che sarebbe una grande rivoluzione "

PONTIDA 2017 18 - Il popolo di Pontida


PONTIDA 2017 20 - Dal 1167 ad oggi


PONTIDA 2017 21- VA' PENSIERO


PONTIDA 2017 22 - Giovanni TOTI non è andato a Fiuggi


PONTIDA 2017 23 - Marco PUCCI



PONTIDA 2017 24 - LUCA ZAIA  e ROBERTO MARONI


PONTIDA 2017 25 - La parola a Roberto MARONI


PONTIDA 2017 26 - Luca ZAIA ... DOGE della SERENISSIMA

https://www.youtube.com/watch?v=ePnDG-NQyMU





PONTIDA 2017 27 - E' l' ora di MATTEO SALVINI



PONTIDA 2017 28 - Il ricordo di GIANLUCA BONTEMPO


PONTIDA 2017 29 - SALVINI , le porcate magistrali e le leggi future

PONTIDA 2017 30 - MATTEO SALVINI la libertà di lavorare e le Forze dell' Ordine


PONTIDA 2017 31 -  SALVINI  il SALVA BANCHE e l' EUROPA


PONTIDA 2017 32 - MATTEO SALVINI e la  BUONA SCUOLA  della  MAESTRINA



PONTIDA 2017 33 - MATTEO SALVINI sulla vaccinazione


PONTIDA 2017 34 -  SALVINI  sul REFERENDUM , sui Sindaci del click e su ARFANO


PONTIDA 2017 35 - MATTEO SALVINI sulla LEGGE FORNERO


PONTIDA 2017 36 - SALVINI sugli immigrati per bene



Sullo stesso evento



LA RISPOSTA DELLA CORTE DEI CONTI A PAPERELLA BOSCHI SULLA LOTTA ALL' EVASIONE


Logo e intestazione della Corte dei conti

Comunicato stampa del 18 settembre 2017 - Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato

L’utilizzo dell’Anagrafe dei rapporti finanziari ai fini dell’attività di controllo fiscale

L’Anagrafe dei rapporti finanziari, costata ad oggi circa 10 milioni di euro, costituisce una banca dati di notevoli dimensioni contenente i dati, identificativi e contabili, di tutti i soggetti titolari di rapporti di conto corrente o di deposito, istituita al fine di rendere più efficiente l’attività di controllo in ambito fiscale.
Dall’indagine sono emersi anzitutto gravi ritardi nella realizzazione dell’Anagrafe dei rapporti finanziari, prevista sin dal 1991 ma, in concreto, divenuta effettivamente operativa ed accessibile da tutti i soggetti legittimati solo nel 2009, così come grave è apparsa la situazione riscontrata relativa al suo concreto ed effettivo utilizzo per la lotta all’evasione, per il quale deve rilevarsi una grave inadempienza dell’Agenzia, che non ha mai elaborato le previste liste selettive né, successivamente, le analisi del rischio evasione, risultando quindi ad oggi, del tutto pretermesso di dare attuazione a un chiaro disposto normativo.
Con d.l. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla l. 22 dicembre 2011, n. 214, era previsto che il direttore dell’Agenzia delle entrate individuasse criteri per elaborare, con procedure centralizzate, specifiche liste selettive di contribuenti a maggior rischio di evasione. Tali criteri non sono mai stati emanati. I timidi tentativi dell’Agenzia di elaborare le liste erano peraltro destinati comunque a realizzare uno strumento scarsamente efficace, essendo impostati sull’utilizzo dei soli dati di identificazione del soggetto e sulla natura, tipologia, apertura, modifica e chiusura del rapporto, con esclusione quindi dei dati, certamente più pregnanti ai fini della lotta all’evasione, sulle movimentazioni e sui saldi dei rapporti finanziari. In ogni caso, nessuna lista selettiva è mai stata elaborata.
In sostituzione dell’obbligo di predisposizione delle liste selettive, con la legge di stabilità per il 2015 è stato previsto l’utilizzo dei dati, anche finanziari, per effettuare analisi del rischio di evasione. A distanza di oltre due anni da tali modifiche, e di oltre cinque anni dall’obbligo di elaborare liste selettive, deve registrarsi l’inesistenza di selezioni di contribuenti attraverso lo strumento dell’Archivio dei rapporti finanziari quali soggetti a maggior rischio di evasione, sicché la norma è apparsa totalmente disattesa.
Di conseguenza, l’Agenzia non ha mai predisposto la relazione annuale prevista dall’art. 11, c. 4-bis, del d.l. n. 201/2011, con la quale dovevano essere comunicati alle Camere i risultati relativi all'emersione dell’evasione a seguito dell’applicazione delle disposizioni di cui trattasi.
In definitiva, non è mai stato realizzato un utilizzo massivo dell’ingente mole di dati presenti nell’Anagrafe.

Corte dei conti
Ufficio stampa

lunedì 18 settembre 2017

HAN GIURATO .... LI HO VISTI A PONTIDA CONVENUTI DAI MONTI E DAL PIANO


17 SETTEMBRE 2017 - 'A TELEVISIONE sale a PONTIDA per annusare 
CHE TEMPO CHE FA


E' un catino di fango quello che ci accoglie alle prime ore di domenica 17 settembre a PONTIDA. 850 anni prima stavano sicuramente meglio coloro che che si strinsero la mano. Anche se luoghi e date storicamente non collimano, si vuole che allora come ora ci fosse, mutatis mutandis,  un signore sotto il cui tacco questi luoghi giacevano. Comunque germanico era il connotato.

Annusare l'aria che tirava era una voglia alla quale non ho saputo resistere; curioso come sono, osservatore degli eventi, non ho perduto l'occasione. Artiglieria fotografica nello zaino mi sono sobbarcato sta faticaccia certo che ne valesse la pena.



E NE VALEVA DAVVERO LA PENA !

Il viaggio è stato lungo, ma non privo di emozioni.

CENTO ANNI FA .... NELLA NOTTE FRA IL 16 ED IL 17 SETTEMBRE 2017




In viaggio verso PONTIDA 2017 . I motivi di una adunata


Ma una volta giunto in loco, ho scoperto di non essere l' unico curioso, perchè, zitto zitto da una parte, indovinate chi ci ho trovato ?


PONTIDA 2017 4 -  C'era anche il Renzi


E c'è stato anche qualche inconveniente

PONTIDA 2017 5 - A TUTTE LE AUTO, A TUTTE LE AUTO


PONTIDA 2017 6 -  E a proposito di ROMA LADRONA


E così, nell' attesa dell' ufficialità del leader, mi sono guardato intorno. Perchè di bella gente ce n'era tanta !




E poteva mancare qualcuno " strano "  ?



Ma in fin dei conti non ero venuto qui per questo ? Non ero venuto per annussare l'aria e capire  CHE TEMPO CHE FA ?

Non ero venuto per ascoltarli e poter dire .......

L'han giurato li ho visti in Pontida
convenuti dal monte e dal piano.
L'han giurato e si strinser la mano
cittadini di venti città



PONTIDA 2017 7 - Scusi ma sul PD cos'ha da dire ?




PONTIDA 2017 16 - Sempre su ROMA LADRONA




PONTIDA 2017 18 - Il popolo di Pontida




PONTIDA 2017 19 - NESSUN DORMA !





CENTO ANNI FA .... NELLA NOTTE FRA IL 16 ED IL 17 SETTEMBRE 2017


AL PALAEUR C'ERA UN CONCERTO DI LIGABUE



Nessuno fece caso a quella Mercedes che , fortunosamente, trovò un parcheggio fra le migliaia di auto parcheggiate per l'evento musicale. Ne scesero quattro individui, tre intorno alla cinquantina; uno, con i capelli argentati, andava per i 70.

Si diressero verso un autobus fermo poco distante e si mischiarono ad una cinquantina di persone a bordo dello stesso. I loro volti sono ancora nell' ombra, ma una scoperta di questi giorni porta alla luce le voci di quella notte.

Perchè c'era una lunga notte dinanzi a loro.

CENTO ANNI FA .... NELLA NOTTE FRA IL 16 ED IL 17 SETTEMBRE 2017 


Iniziò un viaggio verso una meta, verso un evento della cui valenza politica gli storici ancora oggi discutono.

In viaggio verso PONTIDA 2017 . I motivi di una adunata

https://www.youtube.com/watch?v=RikYJBvNDbs


sabato 16 settembre 2017

FESTA dell' UNITA' a ITACSARF - L'ultima PERCULERATA di MATTEO


ANCORA SEGRETA LA DATA DEL PELLEGRINAGGIO A MONTE SENARIO


Nella vita la fortuna è importante !

Quando MATTEO RENZI affabulava dal palco non era ancora pervenuta la news :

 Nuovo record del  DEBITO PUBBLICO a
2.300 MILIARDI DI EURO 

 Da parte mia avevo chiesto lumi sul debito della P.A. verso le imprese fornitrici che la Banca d' Italia aveva stimato a 64 miliardi di euro nella relazione relativa all' anno 2016 presentata il31 maggio 2017


e avevo chiesto notizie sul pellegrinaggio ...........





MATTE' ..... STO SEMPRE ASPETTANDO !

E' DAI PARTICOLARI CHE DISTINGUI LE PERSONE SERIE !

Leggi anche :
https://angelocristofanelli.blogspot.it/2017/09/festa-dell-unita-itacsarf-renzi-non.html

venerdì 15 settembre 2017

FESTA dell' UNITA' a ITACSARF - RENZI non delude gli afficjonados



MATTEO RENZI alla FESTA dell'UNITA'  a  ITACSARF non parla di  ARFANO





Il grande affabulatore non delude le circa 500 persone convenute a ITACSARF nel consueto scenario di  VILLA TORLONIA per ascoltarlo. 150 sedie ( 15 file da 10 cadauna ) ed una corona plebea sono la platea che fa da cornice all'evento della presentazione dei contenuti del libro

AVANTI


E dico " corona plebea " non per dispregio, ma  perchè, a parte qualche Sindaco del circondario, non c'è lo 
STATO MAGGIORE 
che in questi casi eravamo abituati a veder fare da scorta al leader. Fanno ovviamente gli onori di casa il Sen. Bruno ASTORRE e l' unica consigliera comunale del PD Francesca Sbardella. Poi un altro Senatore, qualche consigliere di Regione, forse qualcun altro che mi sfugge o non conosco, ma ...... insomma la crisi interna si vede.



COME AFFABULATORE E' UN GRANDE !

Tiene bene il palco Matteo Renzi, come sanno fari i leaders. Non annoia, lo ascolteresti per ore come del resto avviene anche per GRILLO, SALVINI, BERLUSCONI, MELONI, BERSANI

Poi ci stanno i fatti.

Nella mattinata avevo chiesto a BANKIT dove avrei potuto trovare il dato puntuale dei debiti della P.A. verso le imprese fornitrici.
Puntuale e telegrafica la risposta :

Gestione casella statistiche statistiche.bancaditalia@bancaditalia.it





to me


Gentile Sig. Cristofanelli,

I dati puntuali sui debiti commerciali delle amministrazioni pubbliche non sono disponibili.
L'ultima nostra stima è riportata nel riquadro a pag. 135 della Relazione Annuale 2016.

Rimaniamo a disposizione per ulteriori domande.

Cordiali saluti,


----
Banca d’Italia
Servizio Statistiche
Divisione Amministrazione e Diffusione Dati

Bank of Italy
Statistics Directorate
Data Management and Dissemination Division


E poichè sullo schermo sul palco c'è un numero ( 348 6409037 ) al quale inviare un SMS per avere risposta dal nostro io subito approfitto :




Già ..... perchè i fatti dicono che il  13 marzo 2014 Matteo Renzi promise in TV agli italiani che nella ricorrenza del 21 settembre ( suo onomastico )  non fossero stati pagati tutti quei debiti della P.A. lui sarebbe andato in pellegrinaggio a  MONTE SENARIO.

Al momento si rimane in attesa della risposta e della data per il pellegrinaggio.

E siccome alla fine contano i fatti :
Oggi nuovo RECORD del DEBITO PUBBLICO : 2.300 MILIARDI
+ 18 MILIARDI SUL MESE PRECEDENTE !



Degno di nota " l' aperitivo " offerto nell' attesa dalla BAND

LADRI DI CARROZZELLE

Ma questo è un capitolo che tratterò a parte, come giustamente meritano quei ragazzi meravigliosi.



MATTEO RENZI - FESTA UNITA' a  ITACSARF 1 : su quelli che rubano

https://www.youtube.com/watch?v=fovEmps8X-s



MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 2 - Sulle fake news ma i FATTI dicono che....

https://www.youtube.com/watch?v=1T4nOnGAWcE



MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 3 - Dalle SIRENE al libro

https://www.youtube.com/watch?v=kOtUaRJgpHI



MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 4 - Sulla migrazione e sull' Europa

https://www.youtube.com/watch?v=UbMuslBs2MM




MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 5 - Mattè magari avessi toppato solo sulla scuola !

https://www.youtube.com/watch?v=gsgBJeQpVHw



AHOOOOO ..... però è spassoso !

MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 6 -  Su quelli attaccati alla poltrona
Le colpe della gente attaccata alla poltrona. A MATTE' ..... però ARFANO te lo sei accattato tu mica io !
" Ecco perchè ho scritto un libro "

E fu a questo punto che irruppero  I TRALICCI DI ROCCA DI PAPA

https://www.youtube.com/watch?v=597SWvR6lhQ




MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 7 - La storia " STAI SERENO "

https://www.youtube.com/watch?v=skh93PH82bE




MATTEO RENZI a FESTA UNITA' a  ITACSARF 8 -  Le belle parole finali

( IN PUBBLICAZIONE  LUNEDI )




LU BOMBONE FINALE !




giovedì 14 settembre 2017

A ITACSARF ABBIAMO FATTO TUTTI CARRIERA !


ALLA FACCIA DEI DISASTROSI RISULTATI DEL quinDUCEnnio  DEI GATTOPARDI

L'eredità di GATTOPARDO 2




Eppure da tempo c' era chi, scrivendo fregnacce, aveva lanciato l'

ALLARME PUBBLICO

Certo, erano tutti messaggi in codice, difficilmente comprensibili al volgo; qualcosa della serie 
" te capisci da solo " !

Eppure non mancarono pietre miliari messe lì a testimoniare una certa differenza. Difficile dedurre che qualcosa assai simile ad un CLAN o ad una BANDA
s'era insediata sul territorio ?


Possibile non si fosse capito che l' efficacia e l'efficienza di certi uffici era andata a farsi fottere ?

Come fai, nel tempo, a non incassare multe per  quasi 1.000 milioni di lire ( al cambio un miliardozzo ) ?


Come fai, negli anni, a non incassare miliardi e miliardi di lire ?


Ma come fai a non accorgerti e a non segnalare al tuo 
ASSESSORE AL BILANCIO
che la fogna sta per esplodere ?


Ebbene ragazzi, io ci sono riuscito ....... e sto ancora qui nonostante fossi circondato da tanta qualità e da una indubbia memoria storica !!

A ITACSARF AVEMO FATTO TUTTI CARRIERA !


Voi non ci crederete, ma io sto ancora al mio posto profumatamente pagato e il SUPER ASSESSORE è diventato SINNECU ! HA VINTO IL MERITO !





mercoledì 13 settembre 2017

GUARDIA DI FINANZA. ROMA: ARRESTATI TRE IMPRENDITORI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA.


COMUNICATO STAMPA      Roma, 13 settembre 2017

GUARDIA DI FINANZA. ROMA: ARRESTATI TRE IMPRENDITORI PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA. ACCERTATE DISTRAZIONI PATRIMONIALI PER CIRCA 3 MILIONI DI EURO A DANNO DI UNA SOCIETA’ DI COSTRUZIONI DELLA CAPITALE.


Nella mattinata odierna, Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, all’esito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica capitolina, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del  locale Tribunale nei confronti di tre imprenditori, PIERINI Andrea, DE ANGELIS Mauro e DE GIOVANNI Fabrizio, resisi responsabili, in concorso, del reato di bancarotta fraudolenta di una società, la “VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI S.r.l.”, con sede nella Capitale ed operante nel settore della costruzione di edifici residenziali.
I destinatari delle odierne misure, oltre ad avere precedenti specifici in materia di reati fallimentari, figurano nelle compagini sociali di numerose imprese, molte delle quali non hanno mai presentato dichiarazioni fiscali. In particolare, il DE ANGELIS, funzionario di banca in pensione, ha nel tempo assunto cariche in ben 44 società, molte delle quali già fallite, mentre in altre riveste il ruolo di liquidatore.
L’utilizzo “personalistico” delle partecipazioni societarie ha trovato conferma nella palese sproporzione tra i modestissimi redditi dichiarati dagli indagati e il loro elevato tenore di vita, dimostrato, tra l’altro, dal possesso di auto di lusso, tra cui una Jaguar, una Land Rover ed un Suv Infinity.
Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma hanno dimostrato che il PIERINI e il DE ANGELIS, quali rappresentanti legali pro tempore della fallita, in concorso con l’amministratore di fatto DE GIOVANNI, hanno messo in atto una strategia criminosa finalizzata ad appropriarsi dei beni della società fallita, anche attraverso una società con sede a Londra, riconducibile ad uno degli arrestati, che ha acquisito ad un prezzo irrisorio la partecipazione più rilevante della stessa VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI S.r.l..
Inoltre, i tre imprenditori, prima del fallimento, hanno tentato di vendere numerosi appartamenti di proprietà della fallita, riuscendo ad intascare i corrispettivi dei contratti preliminari stipulati con gli acquirenti.
È stato altresì accertato che gli indagati, oltre a non aver onorato i debiti fiscali e contributivi della società, per un ammontare complessivo di oltre 250.000 euro:
-        non hanno pagato le cartelle esattoriali emesse nei confronti di altre società a loro riconducibili, gran parte delle quali parimenti fallite;
-        hanno distratto beni patrimoniali della fallita per circa 3 milioni di euro, corrispondente alla differenza tra l’attivo indicato nell’ultimo bilancio di esercizio ed il valore degli immobili di ancora di pertinenza dell’impresa.
Ai protagonisti della vicenda è stata contestata anche la sottrazione della documentazione contabile della società, mai consegnata alla curatela, che – come si legge nel decreto del GIP – “rappresenta l’ovvio strumento per porre in essere le condotte utilitaristiche in favore dei soci ed in pregiudizio dei creditori”.

L’operazione è stata eseguita nelle province di Roma, Milano e Terni con l’ausilio dei locali Reparti del Corpo.